Sykes conquista i primi punti con BMW: “Il telaio compensa la mancanza di potenza”

condividi
commenti
Sykes conquista i primi punti con BMW: “Il telaio compensa la mancanza di potenza”
Di:
25 feb 2019, 18:25

Il primo weekend della stagione si è concluso in maniera positiva per la Casa tedesca, che ha conquistato punti e dato prova di poter progredire. Sykes e Reiterberger hanno individuato i punti di forza e le aree su cui bisogna migliorare.

Phillip Island ha ospitato il primo appuntamento stagionale del Mondiale Superbike, in cui ha fatto ritorno in maniera ufficiale anche BMW. La Casa tedesca, scesa in pista con Tom Sykes e Markus Reiterberger, ha dimostrato di avere un buon potenziale già nei test della scorsa settimana e durante il weekend ha raccolto i primi punti.

Nelle libere hanno mostrato un buon passo, portandosi spesso a pochi decimi dalla vetta, confermandosi poi in qualifica. In griglia di partenza Tom Sykes ha agguantato anche la seconda fila, accusando meno di mezzo secondo di ritardo dal poleman Jonathan Rea, mentre Reiterberger è rimasto un po’ più attardato.

Il britannico ha concluso la prima gara della stagione in settima posizione, un ottimo inizio della nuova avventura per il neo pilota BMW. La domenica è stata meno proficua, con un undicesimo posto nella Superpole Race ed un tredicesimo in Gara 2. Ma in Casa BMW affermano che il vero potenziale non è quello mostrato e che la direzione intrapresa è quella giusta.

 “È stata una domenica impegnativa, ma c’è da dire che i risultati non rispecchiano il livello a cui siamo realmente”, afferma Sykes. “È un po’ spiacevole che al momento la moto abbia ancora qualche limitazione sul rettilineo, ma sono ancora i primi giorni. Il lato positivo è che abbiamo un buon telaio, quindi siamo riusciti ad effettuare alcuni bei sorpassi, solo che abbiamo perso nuovamente terreno in alcuni punti della pista”.

Leggi anche:

Il britannico è comunque molto soddisfatto del lavoro svolto durante l’inverno e dei risultati ottenuti nel weekend: “Abbiamo mostrato che è possibile essere tra i primi cinque nei test e nelle prove, dove guidiamo da soli, quindi sappiamo su quali aree della moto dobbiamo lavorare e ora abbiamo un po’ di chilometri macinati alle spalle. So anche che l’intero Team BMW Motorrad WorldSBK lavorerà sodo per continuare a progredire come abbiamo fatto durante l’inverno”.

Markus Reiterberger è rimasto più indietro rispetto al compagno di squadra, ma i due si sono resi protagonisti in Gara 2 di un bel duello, in cui il tedesco ha avuto la meglio. Il campione europeo Superstock 1000 archivia con positività il primo weekend di gara: “Domenica è andata meglio rispetto a sabato, in gara mi sono davvero divertito. Anche se abbiamo mancato l’obiettivo di entrare in top 10, abbiamo comunque potuto vedere che è possibile. Avrei avuto un buon passo se non fossi partito così indietro dopo le difficoltà della qualifica e se avessi fatto una partenza migliore”.

“In gara ho avuto buone sensazioni dall’inizio e anche più fiducia”, commenta Reiterberger. “Nonostante il grip fosse peggiore rispetto a sabato a causa delle alte temperature, abbiamo fatto un buon lavoro, con dei passi in avanti nella giusta direzione. In curva guadagnavo moltissimo e questa è un’area in cui la BMW S 1000 RR è fenomenale. Sfortunatamente è ancora complicato effettuare sorpassi per noi, perché perdiamo in uscita di curva e sul rettilineo. Vorrei ringraziare tutto il team, che lavora incessantemente per far sì che questi progressi siano possibili. Stiamo gareggiando in un campionato mondiale, non è una passeggiata. Il nostro progetto è giovane ed è potenziale c’è sicuramente. Non vedo l’ora di affrontare le prossime gare”.

Scorrimento
Lista

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team
1/13

Foto di: SBK Superbike International ltd.

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team
2/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team
3/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team
4/13

Foto di: BMW Motorsport

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team
5/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
6/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
7/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
8/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
9/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Tom Sykes, Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Tom Sykes, Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
10/13

Foto di: BMW Motorsport

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
11/13

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
12/13

Foto di: BMW Motorsport

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team

Markus Reiterberger, BMW Motorrad WorldSBK Team
13/13

Foto di: BMW Motorsport

 

Articolo successivo
Rinaldi, esordio agrodolce con la V4: “Siamo andati in crescendo fino al problema in Gara 2”

Articolo precedente

Rinaldi, esordio agrodolce con la V4: “Siamo andati in crescendo fino al problema in Gara 2”

Articolo successivo

Debutto opaco per Delbianco: “Weekend sfortunato, ma ho acquisito esperienza”

Debutto opaco per Delbianco: “Weekend sfortunato, ma ho acquisito esperienza”
Carica i commenti
Be first to get
breaking news