Importanti indicazioni per Suzuki nei test di Portimao

Importanti indicazioni per Suzuki nei test di Portimao

Lowes e De Puniet si sono concentrati sull'assetto della GSX-R1000 e sulle coperture Pirelli

Il Team Voltcom Crescent Suzuki ha sfruttato al meglio la giornata di test ufficiali che si è svolta ieri presso l’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao, teatro lo scorso fine settimana del settimo round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike 2015.

Con 87 tornate all’attivo, il Campione 2013 del BSB è stato il pilota più attivo in pista: lavoro a 360° gradi per l’inglese, che ha provato soluzioni di ciclistica, gestione dell’acceleratore e mappature elettroniche, trovando soluzioni ai problemi incontrati nel fine settimana di gare e girando su un passo costantemente veloce. Nel pomeriggio, invece, Lowes si è concentrato sul test degli pneumatici Pirelli. Il giovane inglese, a conclusione della giornata in pista, ha fatto segnare il quinto tempo più veloce.

La giornata di gare è stata una vera delusione, quindi è stato importante il test di oggi e, soprattutto, sono contento dei miglioramenti” ha detto Lowes. “Io ho fatto del mio meglio, completando per ben quattro volte la distanza di gara e, da metà mattinata in avanti, la moto si comportava davvero bene. Questa è stata la prima occasione per poter provare da Aragon ed era importante sfruttarla! La gestione dell’acceleratore ed il rilascio della potenza non sono ancora perfette, ma abbiamo fatto dei grandi passi avanti e spero che questo possa aiutarci per Misano. Abbiamo inoltre cambiato molto le regolazioni della ciclistica, che ci ha aiutato in ingresso curva e percorrenza. Mi sono sentito molto a mio agio ed i tempi nel minuto e 43 oggi erano più facili di un minuto e 45 domenica”.

Nel pomeriggio ci siamo concentrati più sul test delle gomme e spero di aver fatto un buon lavoro per Pirelli. Una delle mescole posteriori andava davvero bene e ho fatto segnare un 1’43 basso al dodicesimo giro e questo mi ha soddisfatto. Grazie alla squadra e a tutti coloro coinvolti, ora pensiamo a Misano e faremo il massimo per avvicinarci ai primi”.

Miglioramenti importanti anche per Randy de Puniet, nonostante due problemi tecnici che hanno notevolmente ridotto il tempo in pista a disposizione del francese, che ha completato 46 giri trovando più di due secondi rispetto ai tempi delle giornate precedenti. L’ex protagonista del Motomondiale è contento dei risultati e si è detto fiducioso per la prossima trasferta in calendario.

Il test ha visto inoltre la presenza del partner tecnico Yoshimura, nelle persone di Fujo Yoshimura (Presidente) e Yohei Kato (Managing Director).

La mattinata non è stata semplice perché abbiamo incontrato uno strano problema che ci ha fatto perdere diverso tempo" ha commentato de Puniet. "Questo pomeriggio però, risolto questo inconveniente, abbiamo fatto un gran passo in avanti con il rilascio della potenza ed il freno motore. Non è ancora perfetto ma si tratta comunque della soluzione che ero andato cercando nelle ultime due gare e, quindi, posso dire che stiamo andando nella giusta direzione. Anche livello di ciclistica ci sono stati notevoli passi avanti e se riusciremo a replicare a Misano le performance di oggi, saremo molto più rapidi. È stato un test molto interessante e torniamo a casa molto più fiduciosi rispetto al passato fine settimana di gare. Un giorno in più sarebbe stato perfetto ma va bene così. Spero di iniziare con lo stesso feeling il weekend di Misano e di continuare a lavorare bene anche lì”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Randy de Puniet , Alex Lowes
Articolo di tipo Ultime notizie