Melandri: "Tutto dipenderà dal passo gara che avremo"

Marco Melandri ha chiuso la Superpole al quarto posto assoluto, mentre Guintoli al sesto.

Melandri:

Le sessioni di prova lo avevano anticipato: la Superbike a Portimao gioca sul filo dei centesimi. Con distacchi irrisori tra i primi 10 in classifica, la lotta per la Superpole si è rivelata serratissima. I piloti Aprilia hanno affrontato la lotta decisiva con stati d'animo diversi: Marco Melandri si è dimostrato veloce in tutte le sessioni, mentre Sylvain Guintoli è stato costretto a saltare le ultime libere per una scivolata (senza conseguenze nonostante l’alta velocità) all'ultima curva. 

Nonostante un feeling non ottimale con la gomma da qualifica, Melandri ha fatto tesoro del lavoro svolto ieri e oggi portando la sua RSV4 ad un soffio, 114 millesimi, dalla prima fila. La quarta posizione è un buon punto di partenza, se le gare rispetteranno i pronostici assisteremo ad una prima fase con gruppo compatto mentre la differenza si potrà evidenziare negli ultimi giri. Una situazione che Marco ha cercato di preparare al meglio, con prove accurate sulla durata delle gomme e su un setting che gli permetta di essere veloce con costanza.

Marco Melandri:Sapevo che sarebbe stata una Superpole serrata, su questo circuito è difficile fare la differenza e molti piloti hanno dimostrato di poter essere veloci. Secondo me domani le gare vedranno un gruppo compatto nei primi dieci giri, poi emergerà chi ha lavorato meglio sul passo di gara. Da questo punto di vista partire in quarta posizione non è male, avrei preferito la prima fila ma so di aver lavorato bene sul passo. Su questa pista non è facilissimo sorpassare, il posto più sicuro è il rettilineo finale a patto di uscire bene dall’ultima curva. In ogni caso saremo della partita”.

Scivolato nella FP4, Sylvain Guintoli ha dovuto fare i conti con il forte vento, che lo penalizza particolarmente. Non sarà un problema in gara ma nella guida al limite, tipica della Superpole, il pilota francese ha perso precisione proprio a causa delle forti raffiche presenti sul circuito di Portimao. La sua sessione si è chiusa con il sesto posto sullo schieramento, posizione che non preoccupa Sylvain convinto di poter migliorare in gara.

Sylvain Guintoli:Purtroppo, come accaduto in altri weekend, il forte vento mi ha dato fastidio. Non è un problema che mi penalizza in gara, lì la priorità è il ritmo, ma nella guida al limite con gomma da qualifica non riesco ad essere preciso e a seguire la mia traiettoria ideale. Ultimamente sono stato veloce nelle prove e poi ho faticato in gara, speriamo che qui si inverta la tendenza! Ora dobbiamo analizzare bene i dati e provare qualcosa nel warmup di domani mattina, se riusciremo a migliorare potremo puntare ad un buon risultato”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie