Sykes rompe, Rea ne approfitta e trionfa a Portimao

Sykes rompe, Rea ne approfitta e trionfa a Portimao

Bellissimo duello sotto la pioggia, con Tom che accusa problemi alla moto a due giri dalla fine. Davies terzo

Le condizioni meteo, ormai, non contano più nulla nella Superbike, perché la sinfonia è sempre la stessa ed è magnificamente suonata dalle due Kawasaki di Jonathan Rea e Thomas Sykes. Gara 1 sul tracciato portoghese di Portimao è stato l'ennesimo assolo per le verdone, che hanno conquistato un'altra splendida doppietta davanti alla Ducati Panigale R ufficiale di Chaz Davies.

A portare a casa il successo nella prima manche di gara è stato Jonathan Rea, che ha così aumentato ulteriormente il proprio divario dagli inseguitori nella classifica mondiale dedicata ai piloti. Per il britannico si tratta della nona vittoria della stagione su tredici gare sino a ora disputate. Davvero un ruolino di marcia impressionante, che lo proietta sempre più verso la conquista del suo primo titolo mondiale. 

Ad alimentare lo spettacolo ci ha pensato però Thomas Sykes, in sella alla seconda "verdona" ufficiale. Il pilota britannico è scattato benissimo dalla seconda casella dello schieramento e ha provato la fuga immediata, conscio del grande passo gara del compagno di squadra. Rea, dopo una partenza al fulmicotone in cui ha recuperato subito quattro posizioni, ha sopravanzato entrambe le Ducati e si è poi lanciato all'inseguimento di Sykes. 

Il sorpasso che in un primo momento è apparso decisivo è avvenuto al decimo dei venti giri in programma, con Rea in possesso di un passo gara ineguagliabile, che ha subito aperto un divario importante tra i due piloti della Kawasaki. Due giri più tardi la pioggia è iniziata ad abbattersi sul circuito in Algarve e ha scompaginato i piani della corsa. Rea è rientrato quasi subito per cambiare le gomme, mentre Sykes è rimasto fuori con le slick. Inizialmente è apparsa una mossa scellerata, quella del vice campione del mondo in carica, che invece è stato straordinario e una volta uscito al suo pit stop è rientrato incredibilmente alle spalle di Rea.

Il duello tra i due si è protratto sino a due giri dal termine, quando Rea ha tentato l'attacco all'esterno a Sykes. Quest'ultimo ha però dovuto fare i conti con un problema alla propria moto che gli ha impedito di rispondere al connazionale, ma non di difendere il secondo posto dal ritorno di Chaz Davies. Il gallese della Ducati, infatti, si è dovuto accontentare della terza posizione. 

Quarto posto per il primo degli italiani, Davide Giugliano, che ha chiuso ai piedi del podio dopo essere partito dalla pole position. Con le gomme da asciutto il romano ha faticato molto nei primi giri di gara, retrocedendo dal primo al quinto posto, costretto a lottare con Ayrton Badovini. Alle spalle del Ducatista ha chiuso Sylvain Guintoli, il quale ha approfittato della pioggia per risalire e chiudere nella Top Five

Grande sesta posizione per Matteo Baiocco che, finalmente, è riuscito a mettere assieme tutti i pezzi del puzzle sin dal venerdì, risultando autore di una Qualifica da applausi e una Gara 1 da vero protagonista. Buono anche il settimo posto finale per Ayrton Badovini, che però ha perso un paio di posizioni dopo il pit stop necessario per sostituire le gomme da asciutto con quelle da bagnato. Leandro Mercado è riuscito a portare la sua Panigale R in ottava posizione, un risultato molto positivo quanto inaspettato dopo i turni di libere di venerdì e ieri.

Bravo invece Michael van der Mark, che è riuscito a chiudere in nona posizione una gara che sembrava poter essere l'ennesimo calvario di questo periodo, soprattutto dopo il dritto che lo ha visto protagonista nelle prime fasi della corsa. Ha invece chiuso la Top Ten Alex Lowes, il quale ha perso l'occasione di chiudere tra i primi cinque perché vittima di un lungo che ha smorzato le speranze del pilota britannico di cogliere un altro risultato rimarchevole delle ultime settimane. 

Gara da dimenticare per Aprilia. Jordi Torres ha chiuso all'undicesimo posto dopo una gara anonima, mentre Leon Haslam è stato il primo a cadere dopo le prime avvisaglie di pioggia sul tracciato portoghese. Il britannico è poi riuscito a rientrare in gara, ma ha chiuso solo dodicesimo assoluto. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Portimao
Circuito Algarve Motor Park
Piloti Tom Sykes , Chaz Davies , Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie