Aprilia, curiosità per il ritorno di Biaggi a Misano

Aprilia, curiosità per il ritorno di Biaggi a Misano

Attacco a tre punte per la casa di Noale nella gara di casa, con Biaggi pronto a stupire al rientro in Superbike

Sul Circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico il prossimo weekend andrà in scena la Superbike Mondiale. Aprilia si presenta al via della seconda gara sul territorio italiano, dopo Imola, in gran forze e con l’obiettivo di portare la RSV4 sul podio. 

Sfida difficile, visto l’incredibile livello messo in pista dagli avversari, ma sul circuito romagnolo la squadra italiana potrà anche contare su una terza moto e su un grande ritorno: quello di Max Biaggi, sei volte Campione del Mondo, due delle quali in Superbike con Aprilia, unico italiano ad aver raggiunto il massimo risultato tra le derivate di serie.

Max tornerà alla guida della RSV4 RF del Team Aprilia Racing, uno dei modelli più vincenti di sempre in Superbike, moto da lui stesso portata al doppio iride (Piloti e Costruttori) nel 2010 e 2012. Lo sviluppo della V4 veneta continua pero’ senza sosta, anche alla luce dei cambiamenti regolamentari, ed è proprio Biaggi a curarlo con il supporto del Test Team Aprilia.

Il suo rientro, nella doppia veste di collaudatore e pilota - tripla, se si considera anche l’impegno che Max svolge con successo in qualità di commentatore sportivo per Mediaset - è emozionante non solo per i tifosi ma anche per Romano Albesiano, Responsabile di Aprilia Racing.

A questo punto non vediamo l'ora di averlo in pista” dichiara Albesiano. “Tra i tanti che hanno vinto con noi Max è il pilota più vincente nella storia di Aprilia, con i suoi quattro titoli in 250 e col fantastico doppio mondiale SBK. Rivederlo in gara sulla ‘sua' RSV4 sarà una grande emozione, per noi e per tutti gli appassionati di motociclismo. Anche noi siamo curiosi di vedere come andrà in prova e poi nelle due gare. Max ritrova una moto adattata ai nuovi regolamenti ma che anche quest’anno ha ribadito la sua competitività, e che Max conosce molto bene per la sua preziosa attività di collaudatore. Andiamo a Misano con la volontà di fare bene con tutti i nostri piloti e rendere questo appuntamento un momento di festa per il ritorno di un grande campione”.

Si torna in pista!” commenta raggiante Max Biaggi. “E’ davvero una grande emozione per me ritornare in gara, assaporare di nuovo l’adrenalina della competizione, a maggior ragione su un circuito per me speciale come Misano. Nella mia attività di tester sto aiutando Aprilia a sviluppare la nuova RSV4 RF, lavorando molto bene con i ragazzi che conosco e che ormai mi capiscono al primo sguardo. La wild card è una 'ciliegina sulla torta' se vogliamo, una occasione nella quale punto sicuramente a dare il massimo. Sono anche ben conscio delle difficoltà, gli avversari sono in grande forma e per me non sarà affatto facile. L’obiettivo è innanzitutto quello di divertirsi, non pronostico alcun risultato ma daro’ il 100% per far sorridere la Aprilia, i tifosi, gli appassionati. Domenica dopo Gara2 tireremo le somme”.

Del grande impegno di Aprilia nella World Superbike beneficia anche il pilota del Team Aprilia Racing – Red Devils Leon Haslam, condizionato nelle ultime gare da un fastidioso infortunio al quale il caparbio pilota inglese ha reagito con professionalità e grinta, limitando i danni e raccogliendo sempre il miglior risultato possibile. Ricucire il gap che lo separa dalla vetta è un lavoro complesso ma non impossibile, Leon ci crede e punta sull’aiuto dell’ex rivale Biaggi per dare una scossa al campionato.

Leon Haslam:Misano è sempre una gara speciale e il contorno è fantastico. Anche avere Max in pista con noi è una gran bella novità. C’è un nuovo asfalto che mi dicono essere molto differente, non vedo l’ora di iniziare a lavorare sfruttando le soluzioni trovate nei test di Portimao. Dobbiamo continuare a spingere e lottare per le migliori posizioni, mi piacerebbe molto ripagare gli sforzi di Aprilia e del Team con una vittoria nella gara di casa!”.

Jordi Torres conosce il circuito di Misano, quindi il suo percorso di apprendimento sarà più breve. Il pilota spagnolo punta soprattutto a migliorare le sue prestazioni in Superpole, perché partire davanti significa poter mettere a frutto il ritmo e rimanere agganciato al gruppo di testa. Jordi non sottovaluta comunque il lavoro sull’usura delle gomme, fondamentale alla luce del nuovo asfalto di Misano, e vuole sfruttare al meglio le soluzioni trovate nei recenti test post-gara di Portimao.

Jordi Torres: “Arrivo a Misano desideroso di far bene: conosco il circuito e quindi l’adattamento sarà più veloce. Il nostro più grande sforzo sarà fare una buona Superpole, per partire più avanti possibile e agganciare il gruppo di testa. Nei test di Portimao abbiamo provato varie configurazioni proprio per velocizzare il processo di adeguamento della moto durante il fine settimana. Dovremo anche cercare di lavorare sulla durata delle gomme, per essere competitivi anche alla fine della gara. La pista di Misano presenta molte curve chiuse, dove dobbiamo far girare la RSV4 RF al meglio”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Misano
Circuito Misano Adriatico
Piloti Max Biaggi , Leon Haslam , Jordi Torres
Articolo di tipo Ultime notizie