Sykes: "Avevo le gomme fredde nel giro decisivo"

Sykes: "Avevo le gomme fredde nel giro decisivo"

Il pilota britannico ha centrato la quarta posizione davanti al suo compagno di squadra Rea nella Superpole

Tom Sykes è stato il principale protagonista dei quattro turni di prove libere della Superbike sul tracciato di Laguna Seca, che sorge a pochi chilometri da Monterey, ma nella Superpole ha faticato parecchio a trovare il giusto feeling con la sua Ninja per tentare di impensierire le Ducati e l'Aprilia di Jordi Torres.

Il pilota britannico ha sofferto molto di un calo di grip dell'asfalto del tracciato texano, inoltre ha denotato la temperatura troppo bassa dei suoi pneumatici proprio nel giro decisivo per l'assalto al miglior tempo, che lo ha fatto così rallentare e centrare il quarto tempo. Sykes, infatti, scatterà dalla seconda fila, accanto al compagno di squadra e rivale per il titolo Jonathan Rea.

"Sin dai primi turni di libere abbiamo lavorato molto per essere pronti per la gara e avere un ottimo passo. Nella Superpole il grip era basso, ma non lo era solo per noi, lo è stato per tutti. In Superpole non ho sfruttato al meglio il pacchetto che Kawasaki mi ha messo a disposizione per questa gara, non riuscendo inoltre a riscaldare bene le gomme nel giro decisivo che mi avrebbe dovuto consentire di partire dalla prima fila. Partire dalla prima casella della seconda fila non è poi la fine del mondo. Dopo le libere e le Qualifiche siamo riusciti ad avere dati importanti sulla moto in ottica gara. Penso di poter tornare a essere protagonista nelle due manche".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie