Rea: "Rivoluzionato l'assetto per cercare la vittoria"

Jonathan ha siglato la terza doppietta personale del 2015, allungando in classifica sui diretti rivali

Rea:

Jonathan Rea contina nella sua marcia trionfale con una clamorosa doppietta su una delle piste che più ama, in cui riuscì a condurre alla vittoria anche la Honda CBR pilotata sino allo scorso anno. 

Il pilota britannico, dopo aver vinto Gara 1 con un sorpasso su Sykes a due giri dal termine, ha dominato in Gara 2, prendendosi la testa della corsa all'entrata della Variante del Tamburello per non laciarla più sino allo sventolare della bandiera a scacchi. Per lui si tratta dell'ottavo successo stagionale sulle dieci gare sino a ora disputate: un ruolino di marcia impressionante. 

Due gare vinte in maniera differente, ma nelle libere e nella Superpole la sua moto non sembrava a posto...
"Venerdì e sabato eravamo lenti e non ero così sicuro di poter fare bene nelle due manche di gara. A quel punto, assieme al mio team, ho deciso di lavorare sull'assetto della mia moto e trovare soluzioni alternative abbastaza differenti dalle solite, con cui mi sono trovato subito bene e mi hanno consentito di vincere Gara 1 nei giri finali e di bissare il successo nella seconda manche".

A chi dedica questa doppietta, così importante per il campionato?
"Voglio ringraziare tutto il team, perché senza di loro non sarebbe stato possibile portare a casa questa doppietta. Il merito è loro. Il nostro passo si è rivelato molto buono e questo sembra proprio essere il mio momento. Ringrazio inoltre Kawasaki per avermi dato la possibilità di guidare per loro". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie