Giugliano: "La pole? Inaspettata ma stupenda"

Il pilota italiano ha colto la pole al rientro dopo l'infortunio in Australia, spezzando l'egemonia britannica

Giugliano:

Non avrebbe potuto esserci rientro migliore per Davide Giugliano. Dopo due mesi passati tra letto, divano e fisioterapia, il pilota della Ducati è tornato in sella alla sua Panigale R e ha messo tutti in fila nella Superpole 2, la parte delle Qualifiche decisiva per definire la griglia di partenza. 

Il centauro di Borgo Panigale ha colto la prima pole stagionale, interrompendo così l'egemonia britannica che, sino a questo quinto appuntamento del Mondiale Superbike 2015, aveva tenuto banco. Giugliano ha subito fugato ogni dubbio sulla sua capacità di andare forte dopo il violento impatto che lo ha tenuto lontano dalle pista per ben due mesi e domani cercherà di dare battaglia alle Kawasaki ufficiali e al compagno di squadra Chaz Davies per la vittoria di Gara 1. 

"Per me si tratta di una vera sorpresa questa pole position. Ieri, prima di salire in moto, proprio non ci pensavo. Non sapevo cosa aspettarmi da questo fine settimana ma non ero del tutto fiducioso. Una volta salito in sella alla Panigale mi sono subito accorto di non aver perso velocità e turno dopo turno ho cercato di riprendere confidenza con una moto che, per me, è quasi totalmente nuova visto che in queste quattro gare è stata modificata grazie a un pacchetto di innovazioni". 

"Per le gare di domani non so cosa pensare, perché sono a corto di preparazione fisica dopo due mesi passati a fare nulla o intense sessioni di fisioterapia. Certo, cercherò ovviamente di dare il massimo, vedendo poi quale sarà la tenuta fisica. Oggi però sono molto contento perché una pole così è fantastica, soprattutto perchè ottenuta a Imola, davanti alla mia gente e me la voglio godere", ha concluso Giugliano. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Davide Giugliano
Articolo di tipo Ultime notizie