Ducati: Bayliss sostituirà Giugliano a Phillip Island!

Ducati: Bayliss sostituirà Giugliano a Phillip Island!

Il team di Borgo Panigale ha accettato la richiesta del tre volte iridato, che torna con Ducati in Superbike

L’Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team e Chaz Davies sono pronti per il primo round del Campionato Mondiale Superbike 2015, in programma questo weekend sul circuito australiano di Phillip Island. La squadra italiana, che in un primo momento non aveva previsto la sostituzione di Davide Giugliano per l’evento australiano, ha deciso di accogliere la richiesta di Troy Bayliss e il suo desiderio di partecipare all’evento e celebrare così anche il venticinquesimo anno di gare Superbike sul circuito di Phillip Island. 

Davide Giugliano è stato dimesso la notte scorsa dall’Alfred Hospital di Melbourne. Purtroppo la prognosi finale degli specialisti di Melbourne, a seguito di due piccole fratture alle vertebre L1 e L2, prevede un periodo di circa 90 giorni prima che il pilota romano possa tornare in sella alla sua Panigale. Davide rientrerà in Italia lunedì prossimo per sottoporsi ad ulteriori controlli ed iniziare la riabilitazione per cercare di recuperare al più presto la forma fisica.

L’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team, pur non avendo previsto in un primo momento la sostituzione del pilota romano, ha voluto accettare la richiesta di Troy Bayliss, che desiderava partecipare alla gara Superbike di Phillip Island, in celebrazione del venticinquesimo anno di Superbike sul circuito australiano e per salutare ancora una volta i suoi tifosi, che lo hanno supportato con entusiasmo in tutta la sua carriera. Il quarantacinquenne campione australiano non corre in Superbike dalla fine del 2008, quando vinse il suo terzo titolo mondiale con la Ducati. Troy ha vinto 52 gare in Superbike durante la sua carriera, sei delle quali a Phillip Island, ed è rimasto un testimonial fedele della casa di Borgo Panigale e sempre attivo nel mondo delle corse, vincendo lo scorso anno il titolo australiano in Dirt Track. L’ultima volta che Bayliss ha guidato la Panigale è stato durante un test sul circuito del Mugello nel maggio 2014.

Dopo aver concluso ieri gli ultimi test pre-campionato, sempre sul circuito di Phillip Island, Chaz Davies si sente ben preparato per il primo round della stagione 2015, su una pista che piace molto al pilota gallese e che nel passato è stata favorevole alle Ducati Superbike. Durante i test la squadra italiana ha lavorato con grande impegno alla ricerca del miglior assetto per le Ducati Panigale R. Sia Davies che Giugliano, prima della sua caduta, hanno fatto registrare dei tempi molti veloci durante le sessioni di prove, e i riscontri positivi danno fiducia alla squadra italiana per le gare di domenica.

L’attività in pista inizierà venerdì con le prime due sessioni di prove cronometrate. L’evento rappresenta anche il venticinquesimo anniversario per il mondiale Superbike sullo spettacolare tracciato di Phillip Island, e sono in programma varie iniziative nel corso del weekend per celebrare questa ricorrenza.

Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team #7)
Phillip Island è una di quelle piste dove mi piacerebbe fare degli ottimi risultati in gara ma sembra che si fa sempre una certa fatica a ottenerli qui. In questo momento mi sento fiducioso, abbiamo lavorato molto bene su tutto il pacchetto moto che abbiamo, siamo più o meno al punto giusto. Forse ci mancano ancora un paio di pezzi del puzzle ma abbiamo ancora tempo a disposizione per poter lavorare su questi aspetti. Mi sento sempre più a mio agio sulla moto e quindi tutto sommato, mi sento positivo – non vedo l’ora che si inizi il weekend di gara”.

Troy Bayliss (Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team #21)
Innanzitutto sono davvero dispiaciuto per Davide, ed è un vero peccato che proprio ad inizio stagione non potrà dimostrare il suo talento su questo circuito. Il desiderio di poter salutare di nuovo in pista il mio pubblico e tutti i tifosi Ducatisti è stato sempre forte da quando ho smesso di correre, e in più durante questo weekend, Phillip Island, una dei miei circuiti preferiti, celebra il venticinquesimo anno di gare Superbike. Per questo mi è venuta l’idea di fare questa "wild card" e di tornare a lavorare ancora con i tecnici della squadra Ducati SBK. So che sarà un weekend molto impegnativo, anche perché è un po’ di tempo che non guido la Panigale R Superbike, ma conosco bene la pista e quindi spero di trovare il ritmo giusto dopo qualche giro. Cercherò di divertirmi e naturalmente farò del mio meglio per ottenere un buon risultato e fare un bello show per tutto il mio pubblico”.

Davide Giuliano (Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team #34)
Il mio obiettivo adesso è di impegnarmi al massimo per recuperare il prima possibile, e tornerò in Italia al più presto per incominciare il lavoro di riabilitazione. Sono molto orgoglioso di sapere che sarà proprio Troy a sostituirmi in questa gara. E’ un grande campione e l'ho sempre ammirato. Spero che si trovi subito a suo agio con il setup che abbiamo preparato insieme al Team in questi ultimi mesi di lavoro”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Troy Bayliss , Chaz Davies , Davide Giugliano
Articolo di tipo Ultime notizie