David Salom tornerà in gara in Thailandia

David Salom tornerà in gara in Thailandia

Il pilota spagnolo è tornato in pista per una sessione di test a Calafat, a pochi chilometri da Tarragona

A meno di una settimana dal brutto incidente che lo ha messo fuori gioco nel corso della Superpole 2 nel primo appuntamento stagionale della Superbike, David Salom è tornato in sella alla sua Kawasaki Ninja nonostante una frattura a un dito della mano e al trauma cranico che gli ha impedito di prendere il via delle due manche di gara a Phillip Island. 

Salom ha svolto una sessione di test suddivisa in due giornate. Il pilota spagnolo è tornato in pista giovedì e venerdì sul circuito di Calafat, a pochi passi da Tarragona per eliminare il ricordo della brutta caduta e riprendere subito confidenza con la propria moto, nonostante fosse ancora dolorante.

"Ho svolto tutti i test clinici possibili per scongiurare ulteriori effetti negativi - ha spiegato Salom - e i medici hanno escluso qualsiasi possibilità di intervento chirurgico. Il mio corpo è ancora molto dolorante, ma sono salito in moto sia giovedì che venerdì. La frattura al dito non è un problema, perché già in passato mi sono trovato in una situazione simile e non mi crea troppi disturbi".

Salom ha poi parlato del trauma cranico, che lo ha costretto a saltare le prime due manche di gara del mondiale 2015. "Dopo aver trascorso la prima notte all'opspedale mi sono recato subito in circuito per vedere se i medici mi avessero dato il nulla osta per correre, ma non è stato così. Alla fine ho accettato la decisione, anche perché se fossi caduto e avessi sbattuto un'altra volta la testa i danni sarebbero potuti aumentare considerevolmente". 

Il pilota spagnolo ha poi affermato che sarà regolarmente al via del secondo appuntamento del 2015, che si terrà in Thailandia

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti David Salom
Articolo di tipo Ultime notizie