Aprilia in prima fila ad Assen con Haslam

Aprilia in prima fila ad Assen con Haslam

Terza posizione per Leon dietro alle due Kawasaki di Sykes e Rea. Ottavo tempo per Jordi Torres

Il sabato olandese del Team Aprilia Racing - Red Devils è iniziato bene, con il primo tempo di Leon Haslam nella terza sessione di prove disputata stamattina. Il pilota inglese è stato veloce nonostante le basse temperature, dimostrando la validità del percorso tecnico seguito sulla RSV4 RF, in tutto il weekend, insieme al team. 

Anche il passo di gara è buono, seppure Leon voglia ancora migliorare nel seguire la traiettoria ideale per più giri consecutivi. Una condizione sulla quale Haslam ha le idee chiare, avendo individuato i settori sui quali è necessario intervenire per rendere omogeneo il feeling con la propria Aprilia.

In Superpole, a dimostrazione della velocità raggiunta dal binomio anglo-italiano, Haslam è stato il più rapido con gomma da gara. Rientrato ai box e montata la gomma posteriore da qualifica, Leon ha spinto al massimo ottenendo alla fine il terzo tempo, che gli vale la prima fila sullo schieramento nelle gare di domani.

Leon Haslam: "Per quanto riguarda il giro secco con gomma da gara siamo piuttosto veloci, come dimostrato anche nella Superpole, mentre sulla costanza dobbiamo ancora lavorare per riuscire a ripetere la prestazione con facilità. Di sicuro stiamo progredendo, la gomma da tempo paradossalmente non ci aiuta e quindi la terza posizione finale mi ha piacevolmente sorpreso. Come successo ad Aragon ci aspetta una missione difficile, ma visto quanto siamo riusciti ad avvicinarci in Gara2 credo che qui potremo fare un buon lavoro domani".

Al rookie spagnolo Jordi Torres manca ancora la giusta esperienza per sfruttare, con la sua RSV4, la particolare gomma posteriore Pirelli da qualifica, esclusiva della Superbike. L'ottavo tempo ottenuto in Superpole non soddisfa pienamente Jordi, decisamente positivo invece riguardo la crescita messa in mostra oggi. Il quarto tempo nelle FP3 e il quinto nelle FP4 sono incoraggianti in vista delle gare di domani, specialmente se Jordi ed il suo team riusciranno a recuperare ancora qualche decimo.

Jordi Torres: "Ieri siamo cresciuti molto, ma oggi abbiamo fatto un passo decisivo. Sul ritmo di gara ci manca ancora qualche decimo, qui ad Assen è importare avere feeling con l'anteriore e sotto questo punto di vista possiamo ancora migliorare. In Superpole mi è mancata l'esperienza, non riesco ancora a sfruttare al 100% la gomma morbida. Bisogna proprio cambiare stile perché con tanto grip le reazioni della moto sono diverse. Dopo il primo giro nel quale ho cercato di capire come usare la gomma da qualifica, ho provato a lanciarmi per fare un altro tempo ma verso la fine non avevo più aderenza, ma ora quello che conta sono le gare di domani".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Leon Haslam , Jordi Torres
Articolo di tipo Ultime notizie