SSP300, Most: Steeman e Buis trionfano nelle due gare

Most è teatro di prime vittorie per la Supersport 300: Victor Steeman si aggiudica Gara 1, mentre Jeffrey Buis vince Gara 2. Per entrambi è il primo successo della stagione. Al comando della classifica c'è ancora Adrian Huertas, con 11 punti su Tom Booth-Amos.

SSP300, Most: Steeman e Buis trionfano nelle due gare

Pista nuova, vecchie abitudini: sul tracciato di Most la Supersport 300 ha regalato ancora una volta spettacolo e due nuovi vincitori. Se in Gara 1 si è imposto Victor Steeman, la seconda manche del weekend se l’è aggiudicata Jeffrey Buis, i due hanno conquistato così la loro prima vittoria stagionale. Nel mondiale è ancora saldamente al comando Adrian Huertas, seguito da Tom Booth-Amos, secondo a 11 punti di distacco.

Gara 1 – Inizio col brivido alla Curva 1, Jeffrey Buis quasi colpisce Victor Steeman, ma si evita il peggio. Alle loro spalle però molti piloti finiscono nella ghiaia e non arrivano al termine del primo giro Ton Kawakami, Vincente Perez e Victor Rodriguez Nunez, ritirati. Steeman prende il comando della gara e prova a creare un gap, inseguito da Adrian Huertas, Bahattin Sofuoglu, Oliver Konig e Alejandro Carrion. L’idea di fuga di Steeman però viene ben presto vanificata, perché il leader del mondiale va in testa, prima di essere buttato giù. Raccoglie la moto e torna in pista, iniziando così la sua rimonta.

15esimo in lotta con il diretto rivale in classifica Tom Booth-Amos, Huertas inizia a risalire la china, i due effettuano sorpassi che li riportano in top 10 e arrivano alle posizioni del podio, dove si consuma la lotta tra ben 11 piloti. I due contendenti al titolo agganciano il gruppo e riescono a sopravanzare molti piloti. Al traguardo, festeggia Victor Steeman, che conquista il primo successo stagionale, mentre la seconda posizione è per Alejandro Carrion, che però paga ben 5 secondi dalla vetta. Chiude il podio Oliver Konig, acclamato dal suo pubblico e terzo dopo aver beffato il gruppo in lotta. Samuel Di Sora è quarto davanti a Bahattin Sofuoglu, mentre Huertas rimonta fino alla sesta posizione. Jeffrey Buis è settimo e precede Booth-Amos, ottavo. Chiudono la top 10 Hugo De Cancellis e Mirko Gennai, nono e decimo rispettivamente.

Gara 2 – Vittoria al fotofinish per Jeffrey Buis, che per 8 millesimi si aggiudica il primo successo della stagione su Tom Booth-Amos. Dopo una gara combattuta, i due arrivano al traguardo appaiati ed è il campione in carica a salire sul gradino più alto del podio. I primi quattro sono separati da 130 millesimi, al termine di una nuova gara mai scontata. Sul podio con Buis troviamo appunto Booth-Amos, secondo, mentre in terza posizione c’è Alejandro Carrion.

Resta ai piedi del podio Victor Steeman, vincitore di Gara 1. Adrian Huertas invece non va oltre la quinta piazza e vede ridursi il suo vantaggio in classifica, con il diretto rivale che gli finisce davanti. Tuttavia resta leader e arriva a Navarra con 11 punti di margine. Il pilota di casa Oliver Konig passa sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione, pagando però 1.2 secondi di distacco dalla vetta. Sorride Mirko Gennai, che conquista due top 10 in questo weekend ceco e, dopo il decimo posto di Gara 1, chiude Gara 2 con la settima posizione. È soddisfatto anche Koen Meuffels, che riesce ad agguantare un ottavo posto, mentre chiudono il gruppo dei primi dieci Victor Rodriguez Nunez, nono dopo il ritiro di Gara 1, e Hugo De Cancellis, decimo nonostante un incidente con Samuel Di Sora, che ha visto quest’ultimo ritirato.

condividi
commenti
SBK, Most, Gara 2: Redding ritrova il successo, Toprak secondo

Articolo precedente

SBK, Most, Gara 2: Redding ritrova il successo, Toprak secondo

Articolo successivo

Report SBK: A Most Rea sbaglia, Toprak azzanna. Mondiale riaperto

Report SBK: A Most Rea sbaglia, Toprak azzanna. Mondiale riaperto
Carica i commenti