SSP, Villicum: Cluzel vince Gara 2, Aegerter è campione del mondo!

Jules Cluzel è autore di una stratosferica doppietta in Gara 2, confermando che San Juan è suo feudo. Qui infatti è l'unico pilota ad aver vinto nella classe Supersport, ma la festa è tutta per Dominique Aegerter, che vince matematicamente il titolo mondiale, complice anche la caduta di Steven Odendaal dopo un contatto con Manuel Gonzalez. Can Oncu è secondo, mentre proprio lo svizzero chiude il podio.

SSP, Villicum: Cluzel vince Gara 2, Aegerter è campione del mondo!

A San Juan, Dominique Aegerter aveva la sua prima occasione di chiudere il mondiale e così è stato: in Gara 2, complice anche un incidente del suo rivale Steven Odendaal, lo svizzero si laurea campione del mondo con un round di anticipo. L’alfiere Ten Kate vince così al debutto nella classe Supersport, interrompendo l’egemonia Evan Bros. Odendaal infatti cade incolpevole dopo un contatto con Manuel Gonzalez. I due rientrano in pista nelle retrovie, ma a cinque giri dal termine, il sudafricano scivola di nuovo, rientrando poi mestamente ai box e mettendo la parola fine al suo mondiale.

Pur non essendo autore del suo weekend migliore in questa stagione, Dominique Aegerter passa sotto la bandiera a scacchi in terza posizione, festeggiando il titolo sul terzo gradino del podio. Nonostante il titolo, lo svizzero non riesce a vincere Gara 2 né tantomeno a tenere il passo dei primi due, che hanno fatto la differenza in tutta la gara.

Nella giornata mondiale di Aegerter, è infatti Jules Cluzel a vincere, firmando una stratosferica doppietta e confermandosi padrone di El Villicum. Qui ha vinto nelle precedenti occasioni e questo weekend ha conquistato Superpole e due vittorie, oltre al giro record della pista. Il francese del team GMT94 passa sulla linea del traguardo con poco più di due secondi di vantaggio su Can Oncu, attaccato durante tutta la gara, salvo poi perdere un po’ di terreno negli ultimi giri. I due si sono allontanati da subito, infliggendo un distacco di ben oltre sette secondi su Dominique Aegerter, che sale sul terzo gradino del podio dopo essere stato insidiato nelle ultime fasi da Niki Tuuli, poi caduto all’ultimo giro.

Con il pilota MV Agusta a terra, è Hannes Soomer a conquistare la quarta posizione, davanti a un ottimo Peter Sebestyen. L’ungherese limita i danni della disastrosa domenica del team Evan Bros e si conferma a proprio agio sulla pista di San Juan. In lotta per le posizioni del podio nelle prime fasi, perde un po’ di terreno per poi passare sotto la bandiera a scacchi al quinto posto. Alle spalle di Sebestyen troviamo Valentin Debise, sesto.

Vertti Takala taglia il traguardo in settima posizione, mentre Glenn van Straalen è ottavo davanti a Marcel Brenner. Chiude la top 10 Manuel Gonzalez, pilota chiave, suo malgrado, del mondiale 2021. Lo spagnolo, che ha toccato Odendaal proprio alla prima curva del giro di apertura, finisce nelle retrovie, ma rimonta fino alla decima piazza finale, a quasi 28 secondi dal vincitore Cluzel. 38 punti separano Gonzalez da Ondendaal, con il pilota del team ParkinGo che matematicamente può puntare alla seconda posizione nella generale.

Leonardo Taccini resta in 11esima posizione dopo una prima fase di Gara 2 brillante, in cui è stato anche in top 10. Domenica da dimenticare invece per Raffaele De Rosa, non particolarmente incisivo e costretto a parcheggiare la sua Kawasaki a bordo pista a causa di un problema tecnico.

condividi
commenti
SBK: Lowes alza bandiera bianca, salta Gara 2 a Villicum
Articolo precedente

SBK: Lowes alza bandiera bianca, salta Gara 2 a Villicum

Articolo successivo

SBK, Villicum: Redding vince di forza Gara 2 su Rea e Toprak

SBK, Villicum: Redding vince di forza Gara 2 su Rea e Toprak
Carica i commenti