SSP, Portimao, Gara 2: Locatelli inarrestabile, vince ancora

Andrea Locatelli vince anche Gara 2 a Portimao e consolida ulteriormente il vantaggio in classifica. Jules Cluzel è secondo, Isaac Vinales chiude il podio. Gara da dimenticare per Lucas Mahias e Raffaele De Rosa, caduti.

SSP, Portimao, Gara 2: Locatelli inarrestabile, vince ancora

Portimao diventa terreno di conquista di Andrea Locatelli, che al suo primo weekend di gara in Supersport sulla pista portoghese domina entrambe le gare disputate. Il pilota del team Bardahl Evan Bros conquista il quinto successo consecutivo trionfando anche in Gara 2 ed incrementando ancora il vantaggio in classifica. Locatelli diventa così il primo pilota della classe 600 a vincere cinque gare consecutive.

Jules Cluzel è ancora una volta secondo al traguardo, ma paga quasi tre secondi dal vincitore. Il francese ci spera fino a pochi giri dal termine, ma deve piegarsi allo strapotere del diretto rivale in classifica. Non è stata una vittoria in scioltezza per il pilota Evan Bros, che durante la gara resta alle spalle del portacolori GMT94 Yamaha. Cluzel si è infatti portato al comando nelle prime fasi, tenendo il passo per molto, salvo poi doversi accontentare della seconda piazza. Isaac Vinales è terzo ed il podio è così monopolizzato dalle Yamaha. Lo spagnolo disputa una gara in solitaria e chiude davanti a Steven Odendaal, quarto.

Grande battaglia fino alla linea del traguardo per conquistare la quinta posizione: tra scambi di posizioni e carenate, è Philipp Oettl ad avere la meglio, in quinta posizione. Il tedesco interrompe il dominio delle Yamaha, in sella alla Kawasaki. Alle sue spalle si piazza Manuel Gonzalez, sesto, mentre Corentin Perolari chiude il terzetto in lotta passando sotto la bandiera a scacchi in settima posizione. Grande regressione per il francese, al comando nelle primissime fasi di gara ma poi arrivato a 17 secondi dal vincitore.

Hannes Soomer è ottavo, mentre Miquel Pons e Can Oncu sono nono e decimo rispettivamente. Gara 2 da dimenticare per Lucas Mahias, che cade nei primi giri quando è in lotta per le prime posizioni. Il pilota Kawasaki prova a rientrare in pista, ma è poi costretto a tornare ai box perché la sua moto è distrutta e non riesce a proseguire. Finale amaro anche per Raffaele De Rosa, scivolato negli ultimi momenti di gara. Il portacolori MV Agusta rientra in gara ma è solo 12esimo al traguardo.

Così gli altri italiani: Kevin Manfredi è 13esimo e Federico Fuligni è 16esimo. Cade anche Axel Bassani, poi 19esimo al traguardo. Chi invece è costretto a terminare la gara in anticipo è Luigi Montella.

condividi
commenti
SBK, Portimao, Superpole Race: Rea domina ancora, Redding quinto

Articolo precedente

SBK, Portimao, Superpole Race: Rea domina ancora, Redding quinto

Articolo successivo

SBK, Portimao, Gara 2: Rea vince e va in testa al mondiale

SBK, Portimao, Gara 2: Rea vince e va in testa al mondiale
Carica i commenti