WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
23 giorni
31 lug
-
02 ago
Canceled
G
Algarve
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
30 giorni
21 ago
-
23 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
51 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
72 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
86 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
93 giorni
G
Misano
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
121 giorni

SSP, Phillip Island: esordio con trionfo per Locatelli

condividi
commenti
SSP, Phillip Island: esordio con trionfo per Locatelli
Di:
1 mar 2020, 02:56

Andrea Locatelli domina a Phillip Island con la Yamaha del team Evan Bros. Doppietta italiana in gara con il secondo posto di Raffaele De Rosa. Chiude il podio Jules Cluzel, terzo. Inizio da dimenticare per Randy Krummenacher, caduto alla prima curva.

Con la gara di Phillip Island si inaugura la stagione del mondiale Supersport, che comincia nel segno di Andrea Locatelli. Il rookie, in sella alla Yamaha del team Bardahl Evan Bros domina dal semaforo alla bandiera a scacchi, passando sul traguardo con ben 5.8 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Grande esordio per l’italiano, che si ritrova a fronteggiare una gara caratterizzata da una sosta obbligatoria per il cambio gomme, ma mantiene la calma e beffa anche i più veterani.

Sul podio con Locatelli troviamo Raffaele De Rosa, ottimo secondo con la MV Agusta. Il pilota partenopeo regala così una doppietta tricolore all’Italia dopo una splendida gara in cui riesce a contenere gli attacchi di Jules Cluzel, terzo al traguardo con la Yamaha del team GMT94.

Il suo compagno di squadra Corentin Perolari lo segue in quarta posizione dopo aver combattuto per tutta la gara con Lucas Mahias, scattato dalla terza casella ma solo quinto alla bandiera a scacchi dopo una gara complicata in cui si è dovuto difendere dagli attacchi degli avversari.

Randy Krummenacher manca all’appello al termine della prima gara della stagione: il campione del mondo in carica infatti inizia in salita il proprio 2020. È autore di una brutta partenza, condizionata da quello che potrebbe essere un jump start. La sua gara però si conclude alla prima curva del primo giro con una caduta in cui distrugge la moto. Lo svizzero torna ai box con le sue gambe, ma colleziona uno zero in classifica.

Chi invece conquista punti è Hannes Soomer, che taglia il traguardo in sesta posizione, davanti a Steven Odendaal, settimo, e Manuel Gonzalez, ottavo. Ottimo risultato per il terzo italiano in griglia, Federico Fuligni, che è nono, mentre chiude la top 10 Isaac Viñales.

LA GARA – Al semaforo è Lucas Mahias ad ottenere lo spunto migliore, mentre Randy Krummenacher è autore di una brutta partenza che lo lascia indietro. Ma la gara del campione del mondo in carica finisce dopo poche curve, perché scivola alla Curva 1 ed è costretto a tornare ai box a piedi, mentre la sua MV Agusta è distrutta.

Nel frattempo Andrea Locatelli passa al comando ed inizia a mettere margine tra sé e gli inseguitori, rimasti nel gruppo ed in lotta per la seconda posizione. Raffaele De Rosa è molto efficace in questa fase e si porta dietro al connazionale sopravanzando Jules Cluzel e Lucas Mahias, scivolato fino alla quarta posizione.

La sosta obbligata ai box non cambia la classifica, che vede Locatelli saldamente al comando con ben 3 secondi di vantaggio sul secondo, De Rosa. Il partenopeo contiene un arrembante Jules Cluzel, terzo ma penalizzato di 80 millesimi per aver infranto il tempo nel pit stop. Corentin Perolari e Lucas Mahias intanto lottano per la quarta posizione con il francese della Kawasaki che sembra avere la meglio a cinque giri dal termine.

Al traguardo è Locatelli a trionfare, davanti a De Rosa e Cluzel, secondo e terzo rispettivamente. Il team GMT94 vede i propri piloti nelle prime quattro posizioni, con Corentin Perolari quarto al traguardo. Il francese ferma gli attacchi di Lucas Mahias, quinto e visibilmente deluso.

Articolo successivo
SBK, Phillip Island: Rea vince in volata la Superpole Race

Articolo precedente

SBK, Phillip Island: Rea vince in volata la Superpole Race

Articolo successivo

SBK, Phillip Island, Gara 2: Lowes su Rea nel finale ed è leader

SBK, Phillip Island, Gara 2: Lowes su Rea nel finale ed è leader
Carica i commenti