SSP, Navarra: ancora Aegerter in Gara 2, paura per Gomez

In una Gara 2 chiusa in anticipo a causa della caduta di Borja Gomez, si impone ancora una volta Dominique Aegerter, che consolida il primato. Si accoda Steven Odendaal, di nuovo secondo. Chiude il podio un ottimo Luca Bernardi. Gomez è al centro medico per dei controlli.

SSP, Navarra: ancora Aegerter in Gara 2, paura per Gomez

Gara 2 della Supersport a Navarra è la rappresentazione su pista del duello mondiale: Dominique Aegerter e Steven Odendaal hanno fatto la differenza nella seconda manche del weekend, lottando per la prima posizione e mettendo un ampio margine tra loro e gli inseguitori. Ad avere la meglio nella battaglia per il successo è Dominique Aegerter che conquista la settima vittoria della stagione consolidando ancora il primato in classifica.

La seconda gara del fine settimana spagnolo si è conclusa in anticipo a causa della brutta caduta di Borja Gomez, scivolato rovinosamente a pochi giri dal termine. Il giovane pilota spagnolo è stato portato al centro medico per accertamenti. L’accaduto ha impedito a Steven Odendaal di provare a restituire il sorpasso a Dominique Aegerter: il pilota del team Evan Bros, al comando nelle prima fasi, si è piegato ancora una volta allo svizzero, perdendo così ulteriore terreno in classifica pur tagliando il traguardo in seconda posizione.

Al terzo posto troviamo un ottimo Luca Bernardi, che conferma l’ottimo stato di forma e conquista il quinto podio della stagione, il secondo su due gare disputate questo weekend. Il sammarinese del team CM Racing paga un distacco di ben due secondi dai primi due, che hanno fatto la differenza, ma contiene con grande tenacia gli attacchi degli inseguitori, primo fra tutti Federico Caricasulo. L’alfiere Motoxracing prova a strappare il podio ma si deve accontentare della quarta piazza.

Caricasulo precede Jules Cluzel, nelle posizioni di testa alla prima curva ma solamente quinto al termine della gara. Il francese precede Philipp Oettl, che riesce a ottenere una sesta posizione su un tracciato particolarmente ostico alla sua Kawasaki. Il tedesco vede sfumare il sogno iridato, pagando 101 punti dalla vetta. Oettl è il primo dei piloti non-Yamaha e interrompe l’egemonia della Casa di Iwata, mentre alle sue spalle troviamo l’unica MV agusta rimasta in pista, quella di Niki Tuuli. La gara di Randy Krummenacher infatti si conclude con largo anticipo a causa di un contatto con Can Oncu che lo porta fuori dai giochi. Il turco prosegue, ma gli esplode la carena ed è costretto a rientrare ai box.

Simon Jespersen conclude il suo weekend da wild card in ottava posizione: il danese, grande protagonist del weekend, è stato in lotta per le posizioni del podio nei primi giri, salvo poi chiudere più indietro. Ai margini della top 10 troviamo Raffaele De Rosa, nono dopo un weekend faticoso, e Marcel Brenner, decimo. Bisogna scorrere la classifica per trovare gli altri piloti italiani: Federico Fuligni è 13esimo, mentre Leonardo Taccini è 18esimo e migliore dei piloti dell’europeo. Alle sue spalle si piazzano Kevin Manfredi, 19esimo, Michel Fabrizio e Luigi Montella, 20esimo e 21esimo rispettivamente.

condividi
commenti
SBK, Navarra: prova di forza Redding nella Superpole Race
Articolo precedente

SBK, Navarra: prova di forza Redding nella Superpole Race

Articolo successivo

SBK, Navarra, Gara 2: Razgatlioglu perfetto, vince e torna leader

SBK, Navarra, Gara 2: Razgatlioglu perfetto, vince e torna leader
Carica i commenti