SSP, Misano: Aegerter vince Gara 2 e allunga, Odendaal sanzionato

In una Gara 2 condizionata da una bandiera rossa, Dominique Aegerter vince e allunga in classifica su Steven Odendaal, leader fino all'ultimo ma penalizzato per aver superato i limiti della pista. Il pilota Evan Bros è così quinto. Salgono sul podio Luca Bernardi e Jules Cluzel, secondo e terzo rispettivamente.

SSP, Misano: Aegerter vince Gara 2 e allunga, Odendaal sanzionato

La domenica di Misano della classe Supersport porta la firma di Dominique Aegerter, che conquista il successo in una Gara 2 condizionata da una bandiera rossa e da una penalità inflitta al diretto rivale in classifica. Lo svizzero è autore così di una doppietta che lo porta ad allungare nella classifica generale, mentre Steven Odendaal, leader per tutta la gara, scivola fino alla quinta posizione finale a causa di una penalità: il sudafricano del team Evan Bros ha infatti superato più volte i limiti della pista, incappando in un long lap penalty che non ha scontato e ricevendo poi una sanzione di 3 secondi sul tempo del traguardo. 

La ripartenza è stata dunque agrodolce per Odendaal, che era leader fino a quando al settimo giro un hisghside di Maria Herrera e subito dopo una scivolata di Can Oncu hanno reso poco sicure le condizioni della pista. Prontamente la Direzione Gara ha deciso di interrompere la gara, ripartita poi senza la pilota spagnola, portata al centro medico per accertamenti. 

Con Odendaal che scala dalla prima alla quinta posizione, cambia anche il podio di Gara 2: in seconda posizione troviamo un ottimo Luca Bernardi, che replica la grande prestazione di ieri e passa sotto la bandiera a scacchi con otto decimi di distacco dal vincitore. Alle spalle del sammarinese si piazza Jules Cluzel, in lotta per la vittoria durante tutta la gara ma poi 'solo' terzo a quasi un secondo di distacco dall'attuale leader del mondiale. 

Resta ai piedi del podio Manuel Gonzalez, autore di un weekend solido e vicino alle posizioni di vertice nelle fasi finali, salvo poi doversi accontentare della quarta piazza finale. Lo spagnolo precede Steven Odendaal, quinto per la penalità. Il pilota Evan Bros precede al traguardo Philipp Oettl, sesto e primo dei piloti Kawasaki. Raffaele De Rosa disputa una gara più opaca ed è settimo alla bandiera a scacchi. L'avviso per il superamento dei limiti della pista è arrivato anche a Marc Alcoba, che però è riuscito a scampare la penalità ed è così ottavo. Chiudono la top 10 Federico Caricasulo e Hannes Soomer, nono e decimo rispettivamente. 

Si conclude al primo giro la gara di Niki Tuuli, Roberto Mercandelli e Filippo Fuligni, che si sono toccati finendo nella ghiaia. Non un inizio di stagione scoppiettante per il finlandese, mentre si chiude in maniera amara la partecipazione come wild card dei due italiani, presenti a Misano con il team Rosso e Nero e con il team D34G Racing rispettivamente. 

Non va meglio agli altri italiani: Massimo Roccoli è 11esimo e precede Matteo Patacca, 12esimo. Luca Ottaviani chiude in 14esima posizione, seguito da Davide Stirpe e Armando Pontone, 15esimo e 16esimo rispettivamente. Davide Pizzoli passa sotto la bandiera a scacchi in 17esima posizione e lo segue a ruota Leonardo Taccini, 18esimo. 

condividi
commenti
SBK, Misano: Rinaldi inarrestabile vince la Superpole Race

Articolo precedente

SBK, Misano: Rinaldi inarrestabile vince la Superpole Race

Articolo successivo

SBK, Misano: Razgatlioglu nega la tripletta Ducati in Gara 2

SBK, Misano: Razgatlioglu nega la tripletta Ducati in Gara 2
Carica i commenti