SSP, Barcellona, Gara 2: Gonzalez beffa De Rosa in volata

Manuel Gonzalez vince in volata Gara 2 su Raffaele De Rosa, secondo al traguardo. Sale sul terzo gradino del podio Niki Tuuli, che beffa nel finale Randy Krummenacher, quarto. Occasione persa per Steven Odendaal, che non approfitta dell'assenza di Aegerter ed è solo settimo.

SSP, Barcellona, Gara 2: Gonzalez beffa De Rosa in volata

 La Supersport regala spettacolo e duelli, con i primi quattro che fanno la differenza su tutto il resto del gruppo e accendono la lotta per il podio fino alla linea del traguardo. Ad avere la meglio è Manuel Gonzalez, che conquista la seconda vittoria in carriera e beffa in volata Raffaele De Rosa, autore di una gara solida che gli consente di salire sul podio. Nella battaglia si inserisce nel finale anche Niki Tuuli, che sale sul terzo gradino del podio.

Gonzalez passa sotto la bandiera a scacchi con solo 21 millesimi di vantaggio su De Rosa, che ci prova in ogni curva dopo essere stato al comando per diversi giri. Il pilota partenopeo però si deve piegare allo strapotere dello spagnolo e sale sul secondo gradino del podio, riuscendo a contenere gli attacchi di un arrembante Niki Tuuli. Il finlandese conquista il suo primo podio della stagione opo Magny-Cours 2017 ed è terzo dopo aver approfittato delle difficoltà di Randy Krummenacher.

Lo svizzero del team CM Racing, molto competitivo nelle prima fasi di gara, perde terreno con il passare dei giri e fatica moltissimo a tenere la moto in pista. Le ultime fasi sono molto critiche per Krummenacher, che subisce il sorpasso di Tuuli e resta ai piedi del podio, in quarta posizione. L’alfiere CM Racing precede il connazionale Marcel Brenner, quinto. Ottima la gara in rimonta di Federico Caricasulo, che passa sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione.

Nel fine settimana caratterizzato dall’assenza di Dominique Aegerter, impegnato con la MotoE a Misano, Steven Odendaal non riesce a capitalizzare e chiude Gara 2 in ettima posizione. Il pilota del team Evan Bros rosicchia solo pochi punti allo svizzero, che mantiene il comando della classifica, i due arrivano a Jerez, prossimo appuntamento, separati da 45 punti. Domenica in salita per la squadra campione del mondo, con Peter Sebestyen che non va oltre la 15esima posizione finale.

Dietro a Odendaal troviamo Philipp Oettl, ormai lontano in classifica e ottavo alla bandiera a scacchi. Chiudono la top 10 Glenn van Straalen e Patrick Hobelsberger, nono e decimo rispettivamente. Da segnalare l’incidente a due giri dal termine avvenuto fra Cauchi e Arbel, con quest’ultimo portato via in ambulanza.

Così gli altri italiani: Matteo Patacca è 12esimo subito davanti a Leonardo Taccini, 13esimo favorito dalla penalità a Jespersen (arretrato di una posizione per aver superato i track limits). Federico Fuligni e Michel Fabrizio sono 16esimo e 21esimo rispettivamente.

condividi
commenti
SBK, tegola Davies: weekend finito, va in ospedale
Articolo precedente

SBK, tegola Davies: weekend finito, va in ospedale

Articolo successivo

SBK, Barcellona, Gara 2: Rinaldi vince in fuga, paura per Sykes

SBK, Barcellona, Gara 2: Rinaldi vince in fuga, paura per Sykes
Carica i commenti