SSP | Barcellona: Aegerter imprendibile, è sempre più leader

Dominique Aegerter si afferma in entrambe le gare del round di Barcellona e incrementa ulteriormente il proprio vantaggio in classifica. Lorenzo Baldassarri conquista una seconda e una quarta posizione e ora si fa dura...

SSP | Barcellona: Aegerter imprendibile, è sempre più leader

Il mondiale Supersport sta andando sempre più nella direzione di Dominique Aegerter, che anche a Barcellona la fa da padrone e si impone in entrambe le gare. Lo svizzero, grande dominatore della scorsa stagione, si sta riconfermando quest’anno e lo sta facendo con una solidità e un’efficacia impressionanti. Non è stato un round semplice quello catalano, in cui una bandiera rossa in Gara 1 e un lungo in Gara 2 lo hanno costretto a sudarsi le vittorie, che però sono arrivate per portarlo a consolidare ulteriormente il primato in classifica.

Con questa nuova doppietta, la quinta stagionale, il portacolori Ten Kate vola a 336 punti, e si mostra il pilota da battere in questo 2022 intenso. Già, perché quando mancano quattro round al termine della stagione, i punti che dividono Aegerter da Lorenzo Baldassarri sono 36. Per l’italiano del team Evan Bros non è un margine semplice da recuperare, se si tiene in considerazione la solidità del suo avversario. Dominique non sbaglia veramente nulla, è sempre implacabile e l’unico vero errore lo ha commesso a Most, quando con la simulazione dell’infortunio si è precluso la possibilità di mettersi in tasca altri 25 punti per l’espulsione da Gara 2 (qui il report del gesto di Aegerter).

Tuttavia, Baldassarri ha provato a riscattare l’errore dello scorso round a Magny-Cours dove è scivolato nella foga di voler prendere il proprio rivale: in Gara 1 è riuscito a conquistare la seconda posizione, pagando comunque quasi tre secondi e mezzo dallo svizzero. In Gara 2 è rimasto ai piedi del podio, dopo una grande bagarre fino alla bandiera a scacchi con Can Oncu, Stefano Manzi e lo stesso Aegerter. Il portacolori Evan Bros ha un compito arduo, sulla carta 36 punti non sono molti e con quattro round rimanenti restano in palio ben 400 punti. Tuttavia, con un Aegerter praticamente perfetto, è molto dura recuperare un gap che non è mai troppo ampio, ma è il giusto per far stare relativamente tranquillo lo svizzero.

Nonostante ciò, Aegerter non gestisce e va all’attacco, sapendo di averne di più rispetto agli avversari. Lui e Baldassarri fanno la differenza netta su tutti gli altri, perché il terzo in classifica, Can Oncu, è a quota 171 punti, mentre i primi due hanno scollinato i 300 punti (cifra tonda per Baldassarri al termine del round di Barcellona). La costanza dei primi due è ciò che sta pagando in questa stagione, ma quella di Aegerter si sta dimostrando davvero vincente (in tutti i sensi).

Non basta una gara come quella che abbiamo visto domenica a Barcellona per Can Oncu, fuori dai giochi ma comunque molto combattivo in pista. Lo spettacolo offerto al Montmelo è la prova che, al netto della manifesta superiorità di Aegerter, la lotta è davvero intensa. Protagonista del weekend catalano è anche Stefano Manzi, autore di una Gara 2 impeccabile che gli ha consentito di salire sul podio. L’unica sbavatura del portacolori Dynavolt Triumph è stato pizzicare il verde alla Curva 9 all’ultimo giro, manovra che lo ha costretto a cedere la seconda posizione al turco, chiudendo così al terzo posto.

Chi manca un po’ all’appello nel round di Barcellona è Nicolò Bulega. Dopo un grande inizio di stagione, il pilota Ducati ha avuto una flessione e al Montmelo ha raccolto solo due punti con il 14° posto di Gara 2, una magra consolazione dopo la caduta della prima manche che lo ha costretto al ritiro. Bulega resta comunque in quarta posizione nel mondiale, a quota 170 punti, uno solo in meno di Can Oncu. La lotta dunque è su due fronti: la prima è il duello per il titolo, la seconda è per decretare “il primo degli altri”.

condividi
commenti
SBK | Barcellona, Gara 2: Bautista senza rivali, 1-2 Ducati con Rinaldi
Articolo precedente

SBK | Barcellona, Gara 2: Bautista senza rivali, 1-2 Ducati con Rinaldi

Articolo successivo

Fotogallery SBK | Bautista trionfa in casa e fa sognare Ducati

Fotogallery SBK | Bautista trionfa in casa e fa sognare Ducati