SSP, Aragon: Odendaal, debutto vincente, vince Gara 1. Cluzel out

Steven Odendaal conquista la vittoria al debutto in Supersport e beffa per 99 millesimi Dominque Aegerter, secondo. Chiude il podio Philipp Oettl, terzo. Gara sfortunata per Niki Tuuli e Jules Cluzel, protagonisti di un contatto quando lottavano per la prima posizione e fuori dalla gara.

SSP, Aragon: Odendaal, debutto vincente, vince Gara 1. Cluzel out

Grandi colpi di scena hanno caratterizzato l’inizio della stagione 2021 del mondiale Supersport, ma se cambiano i piloti e le stagioni, c’è qualcosa che ancora non cambia mai: la moto sul gradino più alto del podio. Il team Evan Bros riparte da dove era rimasto e conquista il primo successo stagionale con il suo nuovo pilota. Steven Odendaal debutta nella classe 600 con una magistrale vittoria ottenuta nel finale dopo un duello con Dominique Aegerter.

Odendaal, reduce da un piccolo infortunio nei test invernali, è riuscito a sfruttare le sfortune dei rivali con una gara disputata già da pilota esperto della categoria. Più attardato nelle prime fasi di gara, il sudafricano è andato all’attacco di Dominique Aegerter, leader negli ultimi giri, per ingaggiare un duello terminato solo alla bandiera a scacchi. I due sono separati da soli 99 millesimi al traguardo, con lo svizzero che deve accontentarsi della seconda posizione.

Sale sul terzo gradino del podio Philipp Oettl, grande protagonista la scorsa stagione, ma più in ombra in Gara 1 oggi ad Aragon. Il tedesco ha tagliato il traguardo con ben 2.5 secondi di distacco dai primi due, che negli ultimi giri hanno fatto la differenza sugli avversari. Oettl precede Luca Bernardi, ottimo quarto e primo dei piloti italiani alla bandiera a scacchi. Sorride anche Manuel Gonzalez, quinto davanti a un Federico Caricasulo che invece è piuttosto deluso dalla sesta posizione al rientro nella classe 600 dopo un anno in Superbike.

Grande delusione anche per Jules Cluzel: il pilota francese, autore della Superpole questa mattina, comandava la gara difendendosi dagli attacchi di Niki Tuuli, secondo. I due erano molto vicini e avevano ormai fatto una differenza sostanziale sugli inseguitori, ma un contatto tra i due ha messo fine alla gara di entrambi. Cluzel si è immediatamente rialzato ma è andato a sincerarsi sulle condizioni del finlandese, rimasto a terra e portato poi al centro medico per un controllo.

Tra i piloti arrivati al traguardo invece, Hannes Soomer è settimo, mentre Christoffer Bergman è ottavo. Chiudono la top 10 Raffaele De Rosa e Can Oncu, nono e decimo rispettivamente. Così gli altri italiani: Kevin Manfredi è 13esimo e precede Michel Fabrizio, rientrato dopo sei anni e 14esimo al traguardo. L’ultimo passato sotto la bandiera a scacchi è Leonardo Taccini, 19esimo. Ritirati invece Federico Fuligni, Davide Pizzoli e Luigi Montella.

condividi
commenti
Rea: “100 vittorie, una pietra miliare. Ora tocca a Hamilton!”
Articolo precedente

Rea: “100 vittorie, una pietra miliare. Ora tocca a Hamilton!”

Articolo successivo

Redding amaro: “Sono fortunato ad aver finito la gara”

Redding amaro: “Sono fortunato ad aver finito la gara”
Carica i commenti