SSP, Aragon: Odendaal beffa De Rosa in una Gara 2 insidiosa

Steven Odendaal conquista una splendida doppietta vincendo Gara 2 ad Aragon in condizioni insidiose a causa della pioggia. Il pilota Evan Bros beffa di un solo decimo Raffaele De Rosa, secondo in rimonta. Terzo Jules Cluzel, partito dal fondo.

SSP, Aragon: Odendaal beffa De Rosa in una Gara 2 insidiosa

La pioggia è la grande protagonista della domenica di Aragon e anche la Supersport, così come la Superbike nella sua Superpole Race, è stata costretta a cambiare i piani in corsa per adattarsi alle nuove condizioni della pista. A spuntarla in Gara 2 con le gomme intermedie è Steven Odendaal, che conquista una splendida doppietta nel round di apertura della stagione.

Il pilota del team Evan Bros riesce ad avere la meglio su un Raffaele De Rosa in rimonta e autore di una gara solida che lo ha portato a lottare per la vittoria negli ultimi giri. Il pilota napoletano si è poi accontentato della seconda posizione al traguardo. A chiudere il podio troviamo un altrettanto splendido Jules Cluzel. Il francese sarebbe dovuto scattare dalla pole position ma è stato costretto a partire dai box a causa della pressione sbagliata delle gomme.

Per Cluzel la gara era decisamente in salita, ma con una grande rimonta è riuscito a dare una svolta a una Gara 2 partita male. Il pilota Yamaha ha anche lottato per la vittoria nelle fasi finali, salvo poi restare in terza posizione a tre decimi dal vincitore. Alle spalle di Cluzel si piazza Hannes Soomer, rimasto ai piedi del podio per 55 millesimi. Dominique Aegerter invece è un po’ meno sorridente e, dopo essere stato considerato tra i favoriti, ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

Christoffer Bergman invece è passato sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione, dopo aver condotto la gara nei primi giri, complice anche la caduta alla prima curva di Philipp Oettl, protagonista atteso della gara. Lo svedese precede Marc Alcoba, settimo, e Vertti Takala, ottavo e unico finlandese in pista dopo il forfait di Niki Tuuli a causa della caduta di ieri. Chiudono la top 10 Randy Krummenacher e Galang Hendra Pratama, nono e decimo rispettivamente.

Così gli altri italiani: Kevin Manfredi è 11esimo e migliore dei piloti dell’European Cup. Bisogna poi scorrere fino alla 17esima posizione per trovare Federico Fuligni, che precede Leonardo Taccini, 18esimo. Gara da dimenticare per Federico Caricasulo, 19esimo e protagonista di una caduta alla prima curva. Ultimo dei piloti italiani al traguardo e doppiato è Michel Fabrizio, 21esimo. Ritirati invece Luigi Montella e Davide Pizzoli. Finisce la gara in anticipo anche Luca Bernardi.

condividi
commenti
SBK, Aragon: colpo di reni di Redding e Ducati, trionfo in Gara 2
Articolo precedente

SBK, Aragon: colpo di reni di Redding e Ducati, trionfo in Gara 2

Articolo successivo

Mondiale SBK: Rea, è ancora record e va in testa alla classifica

Mondiale SBK: Rea, è ancora record e va in testa alla classifica
Carica i commenti