WSBK
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
17 giorni
31 lug
-
02 ago
Canceled
G
Algarve
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
24 giorni
21 ago
-
23 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
45 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
66 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
80 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
87 giorni
G
Misano
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
115 giorni

SBK, Toseland: “Stagione molto aperta in base al calendario”

condividi
commenti
SBK, Toseland: “Stagione molto aperta in base al calendario”
Di:
9 giu 2020, 09:03

James Toseland analizza la situazione in campionato una volta che la Superbike ripartirà ad agosto. Battere Rea non sarà facile, ma il calendario sarà determinante per una stagione imprevedibile.

Il mondiale Superbike è pronto per la ripartenza, ad agosto si torna in pista sul circuito di Jerez de la Frontera, dove Alex Lowes arriverà da leader della classifica. Il pilota britannico proverà a frenare la corsa al sesto titolo di Jonathan Rea, ma non sarà l’unico. Come mostrato nella gara d’apertura a Phillip Island, il Campione del mondo in carica dovrà guardarsi le spalle da molti rivali che ambiscono ad interrompere la sua egemonia.

Ne parla anche James Toseland in un’intervista video con il profilo Instagram di WorldSBK.com. L’iridato 2004 e 2007 nelle derivate di serie elogia il cinque volte campione del mondo ed è sicuro che non sarà facile per gli avversari batterlo: “È un pilota molto difficile da battere. Una cosa incredibile del passaggio di Jonny da Honda Ten Kate a Kawasaki è stata la costanza. Si può discutere sul livello della griglia di partenza in un paio di quegli anni, ma non si possono di certo mettere in discussione il passo e la costanza mostrati nelle cinque stagioni in cui ha vinto il titolo. È eccezionale. Non va sottovalutata la forma di Jonny, che guida a più di 300 km/h per 45 minuti, con ben tre gare a weekend, non più due. Finisce sul podio nell’80% di esse…è senza precedenti in qualsiasi campionato”.

Leggi anche:

Non si può mai dare per scontato il dominio di Rea, ma Toseland analizza i suoi rivali, affermando che uno dei pochi che avrà l’opportunità di fermarlo è Scott Redding: “Le nuove Honda faranno fatica a battere Jonny perché, anche se molto veloci, non sembrano riuscire a ridurre la potenza molto facilmente, sembrano un po’ troppo aggressive. Per quanto riguarda Ducati, credo che Scott Redding abbia la possibilità di lottare per il titolo con Rea. Ma ci sono un paio di circuiti su cui Scott non ha corso. Se però non si correrà su queste piste, la battaglia tra Jonny e Scott potrebbe essere spettacolare”.

Tra i vari avversari figura anche il compagno di squadra di Rea, Alex Lowes. Il britannico sembra essersi trovato a suo agio in sella alla Kawasaki e nel round d’esordio ha trovato anche la vittoria, diventando così leader del mondiale: “Dove ha trovato quella forma Alex? Non abbiamo visto nulla da lui durante l’inverno, non abbiamo sentito nulla sul fatto che potesse mettere pressione a Rea. Poi però lascia Phillip Island da leader del mondiale. Alex aveva bisogno di questo per conquistare una maggiore fiducia”.

“Essere compagno di squadra di Rea non è facile. È molto difficile arrivare in un team che è già solido, strutturato su un pilota che ne è il punto di riferimento. Non importa chi sia il numero due quando si ha l’80% dei podi. Alex è arrivato e ha avuto un inverno complicato per adattarsi alla moto, perché ha corso a lungo con un’altra moto. Poi è andato a Phillip Island e ha vinto. Potrebbe essere la spinta per qualcosa di più”.

Leggi anche:

Non manca poi un cenno a Toprak Razgatlioglu, uno dei piloti più osservati ed apprezzati nella massima categoria delle derivate di serie. Secondo Toseland però l’imprevedibilità del campionato sarà data anche dalle piste presenti nel nuovo calendario: “Le due Kawasaki, le due Ducati, Yamaha con Toprak Razgatlioglu…lui ha fatto un grande esordio in sella alla Yamaha dopo tanti anni di Kawasaki. Credo che in base ai circuiti in cui correremo, questa stagione sarà davvero aperta”.

Articolo successivo
Guidotti: "Redding è un animo puro, la SBK è giusta per lui"

Articolo precedente

Guidotti: "Redding è un animo puro, la SBK è giusta per lui"

Articolo successivo

SBK, Rea favorevole all’arrivo di Petrucci: “È un grande pilota”

SBK, Rea favorevole all’arrivo di Petrucci: “È un grande pilota”
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Autore Lorenza D'Adderio