SBK, Test Misano, Redding: “Guido per me stesso”

Scott Redding chiude la prima giornata di test con il secondo crono ed è soddisfatto del lavoro svolto, ma punta a dare il maggior contributo possibile per poter migliorare ancora. Buone sensazioni anche per Michael Ruben Rinaldi, al suo primo giorno effettivo da ufficiale in pista. Il romagnolo è contento della giornata di test.

SBK, Test Misano, Redding: “Guido per me stesso”

Il team Ducati è impegnato in due giorni di test al Misano World Circuit Marco Simoncelli, dove in pista troviamo la squadra quasi al completo (manca solo Chaz Davies, costretto a restare in quarantena dopo aver contratto il Covid). Il team Aruba.it Racing Ducati ha girato nella prima giornata, con i suoi due piloti che hanno proseguito il lavoro iniziato nei primi test invernali.

Scott Redding ha lottato sul filo dei millesimi con Toprak Razgatlioglu, ma si è dovuto “accontentare” del secondo crono a fine giornata. L’obiettivo però non era quello di essere il più veloce (per quanto il tempo di 1’34”478 sia sotto il record del tracciato), ma di rifinire alcuni dettagli sulla Panigale V4R in modo da arrivare pronti all’inizio della stagione, in cui il britannico darà la caccia a Rea.

“È stato bello avere bel tempo e temperature buone per gran parte della giornata. Il vento era un po’ freddo, ma non possiamo lamentarci delle condizioni meteo. Sono felice di essere tornato in moto e di aver sentito nuovamente le sensazioni di quando spingi. Nella prima giornata abbiamo fatto un piccolo shakedown per capire alcune cose e per riprendere un po’ il feeling con la moto”.

“Onestamente, guido solo per me stesso. Perché cambiamo sempre molte cose sulla moto per capire, perché dobbiamo fare lo sviluppo il prima possibile. È giusto cambiare per trovare le prestazioni, ma io penso di poter dare il mio apporto guidando la stessa moto per più run di seguito. Nella seconda giornata voglio lavorare su me stesso, abbiamo un paio di cose da provare per migliorare”.

Chiude la prima giornata con un bilancio positivo anche Michael Ruben Rinaldi. Il romagnolo, al primo anno con la squadra ufficiale, archivia il primo giorno con il terzo crono, anche lui sotto il record della pista. Per Rinaldi di fatto, il test di Misano rappresenta l’esordio in sella alla Panigale V4R del team ufficiale. Nei precedenti test infatti non era sceso in pista a causa delle condizioni meteo avverse.

“Oggi è stato il mio primo giorno con Aruba, perché le altre due volte siamo stati interrotti dal meteo, quindi sono molto contento. Avevamo un piano per la prima giornata e sono felice perché lo abbiamo rispettato. Quindi siamo riusciti a fare il lavoro che dovevamo fare e sono soddisfatto. Principalmente ho lavorato sulla ciclistica, perché io l’anno scorso avevo la moto 2019, quest’anno avevo la 2020. Quindi ho provato entrambe le moto e le soluzioni. Sono molto soddisfatto perché abbiamo tratto conclusioni importanti. Non abbiamo guardato il tempo, perché adesso il lavoro da fare è un altro. Sono comunque contento perché abbiamo girato bene, quindi sono molto soddisfatto”.

condividi
commenti
Batta torna nel paddock SBK e supporta Ponsson
Articolo precedente

Batta torna nel paddock SBK e supporta Ponsson

Articolo successivo

SBK, Test Misano: Rinaldi chiude al comando l’ultima giornata

SBK, Test Misano: Rinaldi chiude al comando l’ultima giornata
Carica i commenti