SBK, Test Barcellona, Giorno 1: svetta la Honda con Haslam

Leon Haslam ha ottenuto il miglior tempo nel primo dei 2 giorni di test al Montmelo di Barcellona, precedendo di 2 decimi la Kawasaki di Jonathan Rea. Tante nuove parti da provare per Sykes sulla BMW M1000RR.

SBK, Test Barcellona, Giorno 1: svetta la Honda con Haslam

La due giorni di test di World Superbike sul tracciato del Montmelo è iniziata oggi. La prima metà si è conclusa nel tardo pomeriggio odierno con Leon Haslam che ha ottenuto il miglior tempo della sessione in sella alla Honda CBR1000 del team HRC.

Tutti e 5 i piloti del team ufficiali di Superbike hanno cercato di apportare modifiche alle proprie moto, migliorie tali da permettere loro di affrontare la seconda parte del Mondiale in modo più competitivo.

Leon Haslam, come detto, ha concluso davanti a tutti grazie al tempo di 1'41"627 ottenuto nella sessione mattutina, con la pista più fresca. Alvaro Bautista, con la seconda Honda ufficiale staccato di quasi 1" dal compagno di squadra.

Per Honda la giornata odierna è stata impegnativa, tanto da inanellare 170 giri per continuare lo sviluppo di una moto che prometteva e promette ancora tanto, ma il suo reale potenziale sembra essere ancora sopito.

Kawasaki, invece, ha voluto scientificamente lavorare e girare con asfalto bollente, per cercare di lavorare sulla nuova Ninja e trovare soluzioni che le permettano di funzionare meglio in condizioni di grande caldo. Oggi, a Barcellona, l'asfalto ha toccato di 50° nel pomeriggio e per Kawasaki è stata una situazione ideale.

Jonathan Rea ha firmato il secondo tempo di giornata, staccato di 2 decimi dal riferimento di Leon Haslam. 51 giri per il pluri-campione del mondo della categoria, mentre Alex Lowes si è fermato a 46 passaggi e con un tempo più alto di 4 decimi rispetto al compagno di squadra.

BMW era presente al Montmelo con un solo pilota. Stiamo parlando di Tom Sykes, che ha provato nuove parti della M1000 RR, compresa un nuovo tipo di ruota. Il britannico ha fatto diverse prove anche con il forcellone 2021, comparandolo a quello 2020. Sykes ha avuto modo di provare anche aggiornamenti elettronici e alcune migliorie di telaio. Tom ha completato 50 giri, con il miglior tempo di 1'42"510.

condividi
commenti
La Suzuki torna in SBK per la prima volta dal 2018 a Navarra
Articolo precedente

La Suzuki torna in SBK per la prima volta dal 2018 a Navarra

Articolo successivo

SBK, Test Barcellona, Giorno 2: Rea, miglior tempo e passi avanti

SBK, Test Barcellona, Giorno 2: Rea, miglior tempo e passi avanti
Carica i commenti