WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
28 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
18 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Villicum
09 ott
Canceled
G
Misano
06 nov
Canceled

SBK, Teruel, Libere 1: Rinaldi sorprende e comanda con la Ducati

condividi
commenti
SBK, Teruel, Libere 1: Rinaldi sorprende e comanda con la Ducati
Di:

Michael Ruben Rinaldi chiude la prima sessione di prove libere del round di Teruel con il miglior crono e beffa di un millesimo Jonathan Rea, secondo. Terza l’altra Kawasaki di Lowes, mentre le due Ducati ufficiali arrancano. Chaz Davies è settimo, Scott Redding è ottavo.

Per la prima volta nella storia, la Superbike disputa due round consecutivi sulla stessa pista e Motorland Aragon è teatro del quinto appuntamento della stagione. Sulla pista spagnola i piloti delle derivate di serie hanno disputato la prima sessione di prove libere, che porta la firma di Michael Ruben Rinaldi. L’italiano è autore di un gran tempo nel finale di sessione e ferma il cronometro sull’149”840 con la Ducati del team Go Eleven.

Beffato di un solo millesimo Jonathan Rea, che chiude il primo turno di libere con il secondo tempo ma si conferma il pilota più in forma in vista del weekend. Il campione del mondo in carica ha un buon passo e precede il compagno di squadra, Alex Lowes. Il britannico inizia il suo fine settimana con il piede giusto, ma paga ben mezzo secondo dalla vetta.

Nella mattinata aragonese, è la BMW di Tom Sykes a portarsi in quarta posizione, pur accusando quasi sette decimi di ritardo da Rinaldi. Per trovare la prima Yamaha invece bisogna scorrere fino alla quinta posizione, dove  si piazza Toprak Razgatlioglu. Ancora difficoltà per il turco, che resta comunque davanti al compagno di squadra Michael van der Mark. Non una sessione efficace per i due portacolori Pata Yamaha, che sono ben lontani dalla vetta.

Ancora più attardate sono le due Ducati ufficiali. Chaz Davies è solamente settimo a 926 millesimi dal compagno di marca leader delle libere. Dietro il gallese troviamo Scott Redding, che al termine del primo turno non va oltre l’ottavo tempo. L’alfiere Aruba.it Racing Ducati è il primo pilota ad andare oltre il secondo di ritardo ed appare decisamente in difficoltà rispetto a Rinaldi ed al suo diretto rivale in classifica, Rea.

Chiudono la top 10 le due Honda HRC di Leon Haslam ed Alvaro Bautista, nono e decimo rispettivamente. Faticano anche i piloti HRC in questa sessione, ma riescono a rientrare fra i primi dieci, scalzando un Loris Baz decisamente opaco e solo 11esimo. Ancora più attardata è l’altra BMW di Eugene Laverty, che è solamente 12esimo e paga il confronto con il compagno di squadra, quarto.

Così gli altri italiani: Marco Melandri è 15esimo, mentre Federico Caricasulo è 18esimo. Chiude il gruppo Matteo Ferrari, che questo fine settimana debutta in Superbike in sella alla Ducati del team Motocorsa Racing. Il Campione del mondo MotoE sostituisce Leandro Mercado, infortunato lo scorso weekend e costretto a saltare il quinto round. Ricordiamo l’assenza di Lorenzo Gabellini, fuori dal mondiale dopo la separazione fra MIE Racing ed Althea.

Ducati cerca lo step per far crescere la Panigale V4

Articolo precedente

Ducati cerca lo step per far crescere la Panigale V4

Articolo successivo

SBK, Teruel, Libere 2: Rinaldi e la Ducati dominano ancora

SBK, Teruel, Libere 2: Rinaldi e la Ducati dominano ancora
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Aragon
Location Motorland Aragon
Autore Lorenza D'Adderio