SBK | Rea: "Test impegnativo, ma positivo"

In casa Kawasaki sembra esserci un certo ottimismo alla conclusione dei test di Jerez de la Frontera, con Jonathan Rea soddisfatto del lavoro fatto in Andalusia ed Alex Lowes sorridente per i progressi fatti dal punto di vista fisico.

SBK | Rea: "Test impegnativo, ma positivo"

Jonathan Rea non si sbilancia, ma sorride sotto ai baffi. Alla Kawasaki aveva chiesto delle novità per la tre giorni di test a Jerez de la Frontera e qualcosa di si è visto a livello di telaio e di elettronica sulla ZX-10R.

Dopo aver perso la corona dopo sei anni di dominio incontrastato, il nordirlandese vuole rilanciare la sfida ad uno dei grandi assenti in Andalusia, il campione del mondo Toprak Razgatlioglu, e bisogna dire che le risposte che ha trovato sembrano essere state incoraggianti, anche se alcune delle novità dovranno essere rivalutate nell'anno nuovo.

Johnny ha girato nella prima e nella terza giornata, risultando il più veloce in entrambe, arrivando in quella conclusiva a staccare un crono di 1'38"831, con il quale si è posizionato a soli sei decimi dal record della pista, che lui stesso ha realizzato nel 2019.

"È stata una due giorni davvero divertente. Avevamo pianificato il test per svolgere la prima giornata e poi prenderci un giorno di pausa per permettere ai meccanici di lavorare sulla moto. Ci siamo rimessi in moto il terzo giorno. Abbiamo raccolto un sacco di buone informazioni e sono davvero contento del team, di Showa e KMC per il loro continuo lavoro che ha portato a delle novità da provare" ha detto Rea alla conclusione del test.

Leggi anche:

"Mi sono divertito tanto in sella alla moto e siamo riusciti a fare tutto quello che avevamo in programma in questo test. Adesso è il momento importante dato che andremo a lavorare su quanto abbiamo riscontrato per provare a migliorare e a rivalutare di nuovo alcune parti a gennaio. A Jerez il meteo è stato stupendo, abbastanza costante e siamo riusciti a stare per tanto tempo in pista. A essere onesto questo test è stato abbastanza impegnativo a livello mentale dato che ho svolto un grande lavoro e che ero rimasto giù dalla moto per diverso tempo", ha aggiunto.

Ora i motori si spegneranno per qualche settimana, ma Rea vuole farsi trovare pronto alla ripresa delle attività perché l'obiettivo per il 2022 è chiaro: andare a riprendersi quel trono perso nel 2021.

"Adesso non vedo davvero l’ora di andare a casa per trascorrere il Natale con la mia famiglia e per avere un po’ di tempo libero. Ora voglio ricaricarmi prima di tornare ad allenarmi nel corso dell’inverno e del prossimo test in programma a gennaio".

Nell'altro lato del box, il test di Jerez è servito ad Alex Lowes soprattutto per valutare le sue condizioni fisiche ed il recupero dall'infortunio alla spalla che gli ha impedito di correre nell'ultimo round a Mandalika.

"Per me è stato un test positivo. Oggi, venerdì, per noi è stata una gran giornata e abbiamo svolto tutto quello che avevamo in programma. Ovviamente non sono ancora al 100% dal punto di vista fisico e quindi sono abbastanza sorpreso dei tempi sul giro che siamo riusciti a realizzare", ha detto Lowes.

"Ho dato agli ingegneri tanti feedback su alcune novità e quindi in occasione del prossimo test in programma a gennaio possiamo aspettarci di fare degli altri bei passi avanti".

"Per me è stato davvero bello controllare la condizione della mia spalla ma c’è ancora tanta strada da fare. È stato bello anche vedere alcuni miglioramenti da parte dei ragazzi di Kawasaki e di tutto il team KRT. Si è trattato di un bel test dopo una lunga stagione e per me difficile con alcuni infortuni e senza i risultati che volevamo", ha concluso.

Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WorldSBK

Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WorldSBK

Photo by: Kawasaki Racing Team

condividi
commenti
SBK | Test Jerez, Day 3: Rea rimette davanti la Kawasaki
Articolo precedente

SBK | Test Jerez, Day 3: Rea rimette davanti la Kawasaki

Articolo successivo

SBK | Camier: “Impressionante il primo test di Lecuona e Vierge con Honda”

SBK | Camier: “Impressionante il primo test di Lecuona e Vierge con Honda”
Carica i commenti