SBK, Portimao, SSP Race: van der Mark trionfa sul bagnato, Rea cade ancora!

Michael van der Mark ottiene il suo primo trionfo con BMW nella Superpole Race bagnata a Portimao. L'olandese precede Scott Redding, mentre Loris Baz chiude il podio. Clamoroso errore di Jonathan Rea, che cade al primo giro mentre è in testa. Toprak Razgatlioglu è sesto.

SBK, Portimao, SSP Race: van der Mark trionfa sul bagnato, Rea cade ancora!

Il round di Portimao ci ha abituati ai colpi di scena e anche nella Superpole Race non sono mancate le sorprese. La domenica di gare si è aperta con una gara sprint sui pista bagnata, a causa della pioggia caduta nella prima mattinata portoghese, e in queste condizioni di esalta Michael van der Mark, che torna al successo dopo la vittoria di Barcellona nella Superpole Race dello scorso anno. 

L'olandese consegna a BMW il primo successo dal ritorno in Superbike nel 2019. L'ultimo trionfo della casa bavarese è datato 2013, quando Chaz Davies vinse Gara 2 al Nurburgring. Van der Mark approfitta delle condizioni insidiose e trionfa anche davanti ai più favoriti, precedendo al traguardo Scott Redding, secondo a 5.3 secondi. Ducati sorride in questa domenica mattina portoghese, avendo quasi monopolizzato il podio: Loris Baz, maestro del bagnato, tira fuori le sue grandi doti e chiude la gara sprint in terza posizione, conquistando così il 20esimo podio in Superbike. 

In questo podio mancano sicuramente due grandi protagonisti: Toprak Razgatlioglu non va oltre il sesto posto al termine della Superpole Race e inizia a fare i suoi calcoli, evitando di prendere rischi in condizioni difficili. Tuttavia, il turco incrementa il vantaggio in classifica, complice l'ennesimo errore di Jonathan Rea. Il campione in carica scivola alla Curva 13 del primo giro quando è in testa e incassa il secondo zero del weekend. Un colpo tremendo al morale e al mondiale, con il pilota Yamaha che vola a +49 punti. 

Razgatlioglu chiude la sua gara alle spalle di Andrea Locatelli, che riesce ad agguantare il quarto posto in Superpole Race, approfittando della scivolata di Leon Haslam. Pocket Rocket getta alle ortiche una gara solida e cade alla Curva 13 mentre lotta per il podio con Baz. L'altra Honda guidata da Alvaro Bautista invece è quinta e lo spagnolo si mette tra i due portacolori Yamaha. 

Colleziona un buon settimo posto Axel Bassani, settimo con la Panigale V4R del team Motocorsa. In casa Ducati però la domenica mattina è agrodolce, perché Michael Ruben Rinaldi è protagonista di un violento highside nelle fasi iniziali di gara e viene portato al centro medico per un checkup. Garrett Gerloff è ottavo con la Yamaha del team GRT, mentre chiudono la top 10 Eugene Laverty e Maverick Vinales, nono e decimo rispettivamente. 

condividi
commenti
Stoccata Razgatlioglu: "La scenetta del verde? Mi può servire domani"
Articolo precedente

Stoccata Razgatlioglu: "La scenetta del verde? Mi può servire domani"

Articolo successivo

SSP, Portimao, Gara 2: Odendaal batte in volata Cluzel, Aegerter quinto

SSP, Portimao, Gara 2: Odendaal batte in volata Cluzel, Aegerter quinto
Carica i commenti