SBK, Portimao, Libere 1: Rea detta subito il ritmo, Toprak quarto

Jonathan Rea detta il ritmo da subito nella prima sessione di prove libere del round di Portimao e precede un ottimo Garrett Gerloff, secondo all'ultimo davanti ad Alex Lowes. Toprak Razgatlioglu è quarto, mentre Scott Redding è solo sesto dietro a Baz.

SBK, Portimao, Libere 1: Rea detta subito il ritmo, Toprak quarto

Lo spettacolare circuito di Portimao è teatro questo fine settimana dell'ultimo round europeo della stagione 2021, la lotta mondiale si rinnova in Algarve e l'azione entra subito nel vivo con la prima sessione di prove libere. A dettare il ritmo in questa mattinata portoghese è Jonathan Rea, che su una pista a lui congeniale stabilisce subito le gerarchie e si impone sugli avversari. 

Inizia con il piede giusto il weekend del campione del mondo in carica, che ferma il cronometro sull'1'41"542 e infligge due decimi al diretto rivale in classifica Toprak Razgatlioglu. Il leader del mondiale si accoda in questo primo turno ed è costretto a inseguire, finendo il turno come secondo dei piloti Yamaha. Arranca anche il suo compagno di squadra Andrea Locatelli, che si ferma solamente in ottava posizione. A fare da apripista dei portacolori della Casa di Iwata è Garrett Gerloff.

Lo statunitense appare rinvigorito e inizia il round di Portimao con il secondo crono, subito alle spalle di Rea. Il pilota del team GRT paga 141 millesimi dalla vetta e riesce ad essere anche davanti ad Alex Lowes. L'altro pilota Kawasaki, nonostante stia recuperando dalla frattura alla mano, riesce a performare bene sul tracciato portoghese e si ferma in terza posizione, a 161 millesimi dal compagno di squadra. Viene beffato solamente da Gerloff nel finale, ma resta davanti al più favorito Razgatlioglu, a dimostrazione di quanto la Kawasaki sia favorita da questo tracciato. 

L'avvio del weekend è meno esplosivo per i piloti Ducati, il primo dei quali è Loris Baz. Il francese, impegnato nel team Go Eleven anche in questo weekend in sostituzione dell'infortunato Chaz Davies, continua a mostrarsi efficace e ferma il cronometro a poco più di due decimi da Rea, piazzandosi in quinta posizione. Bas precede la Panigale V4R ufficiale di Scott Redding, che non va oltre il sesto tempo. Il britannico accusa un ritardo di più di quattro decimi e mezzo dal pilota Kawasaki. Peggio va al suo vicino di box Michael Ruben Rinaldi, che fatica in questa mattinata portoghese e non va oltre il 13esimo crono. 

Inizia ad alti e bassi (così come la pista di Portimao) il fine settimana di Honda, che vede Alvaro Bautista posizionarsi in settima posizione subito dietro a Redding. Non sorride invece l'altra parte del box: Leon Haslam scivola nelle fasi iniziali e distrugge la sua CBR1000RR-R. Il pilota è illeso, ma poi non va oltre il 14esimo crono. 

A chiudere la top 10 troviamo Michael van der Mark, nono con la BMW, e Axel Bassani, decimo in sella alla Panigale V4R del team Motocorsa. L'olandese è l'unico dei piloti della casa bavarese a riuscire a completare la sessione, perché Eugene Laverty cade alla Curva 8 e, come Haslam, distrugge la sua M1000R. Caduta senza conseguenze anche per Gabriele Ruiu e Samuele Cavalieri, 20esimo e 21esimo rispettivamente. 

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 16 1'41.542     162.801
2 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 16 1'41.683 0.141 0.141 162.575
3 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 5 1'41.703 0.161 0.020 162.543
4 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 12 1'41.749 0.207 0.046 162.470
5 11 France Loris Baz Ducati 17 1'41.760 0.218 0.011 162.452
6 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 19 1'42.019 0.477 0.259 162.040
7 19 Spain Alvaro Bautista Honda 14 1'42.246 0.704 0.227 161.680
8 55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 17 1'42.313 0.771 0.067 161.574
9 60 Netherlands Michael van der Mark BMW 18 1'42.345 0.803 0.032 161.524
10 47 Italy Axel Bassani Ducati 17 1'42.645 1.103 0.300 161.052
11 36 Argentina Leandro Mercado Honda 17 1'42.853 1.311 0.208 160.726
12 32 Spain Isaac Viñales Kawasaki 16 1'42.920 1.378 0.067 160.621
13 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 16 1'42.979 1.437 0.059 160.529
14 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 6 1'42.991 1.449 0.012 160.511
15 50 Ireland Eugene Laverty BMW 9 1'43.455 1.913 0.464 159.791
16 23 France Christophe Ponsson Yamaha 18 1'43.866 2.324 0.411 159.158
17 94 Germany Jonas Folger BMW 18 1'44.208 2.666 0.342 158.636
18 3 Japan Kohta Nozane Yamaha 20 1'44.383 2.841 0.175 158.370
19 53 Spain Tito Rabat Kawasaki 21 1'44.387 2.845 0.004 158.364
20 16 Italy Gabriele Ruiu BMW 12 1'44.681 3.139 0.294 157.919
21 76 Italy Samuele Cavalieri Ducati 17 1'44.834 3.292 0.153 157.689
22 84 Belgium Loris Cresson Kawasaki 18 1'45.009 3.467 0.175 157.426
23 83 Australia Lachlan Epis Kawasaki 14 1'46.210 4.668 1.201 155.646
condividi
commenti
SBK, Sykes dichiarato "unfit": salta anche Portimao
Articolo precedente

SBK, Sykes dichiarato "unfit": salta anche Portimao

Articolo successivo

Bonovo e Folger salteranno i round di Argentina e Indonesia

Bonovo e Folger salteranno i round di Argentina e Indonesia
Carica i commenti