WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
28 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
18 set
SBK WarmUP in
15 Ore
:
10 Minuti
:
11 Secondi
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
12 giorni
G
Villicum
09 ott
Canceled
G
Misano
06 nov
Canceled

SBK, Portimao, Gara 1: trionfo di Rea, Redding settimo

condividi
commenti
SBK, Portimao, Gara 1: trionfo di Rea, Redding settimo
Di:

Jonathan Rea conquista il successo in Gara 1 davanti alle due Yamaha di Toprak Razgatlioglu e Michael van der Mark. Attardate le Ducati, con Scott Redding settimo e Chaz Davies solamente undicesimo. Ottimo Michael Ruben Rinaldi, quinto.

Portimao si conferma terreno di conquista di Jonathan Rea, che in Gara 1 ottiene il decimo trionfo su questa pista. Sul tracciato portoghese, il campione del mondo in carica torna a fare la voce grossa e si impone con una gara in fuga, dominata dal semaforo alla bandiera a scacchi. Il pilota Kawasaki taglia il traguardo con ben cinque secondi di vantaggio su Toprak Razgatlioglu, secondo senza mai la possibilità di insidiare il leader. Il turco comunque conferma le ottime prestazioni di Yamaha, che, escluso Rea, monopolizza il podio: la terza posizione è infatti ad appannaggio di Michael van der Mark.

Dopo aver dominato tutte le sessioni di libere, le due R1 del team Pata capitalizzano con un doppio podio e confermano l’ottimo lavoro. In particolare van der Mark conquista il terzo posto dopo una grande bagarre con Alex Lowes, Loris Baz e Scott Redding, poi rimasti indietro. Proprio Lowes resta ai piedi del podio, con una quarta posizione un po’ a sorpresa, date le difficoltà mostrate nella giornata del venerdì.

La prima Ducati al traguardo è quella di Michael Ruben Rinaldi, che ancora una volta precede le ufficiali e si mostra in grado di lottare con i piloti di testa. Il pilota del team GoEleven si rende protagonista anche di un bel duello con Scott Redding nelle fasi finali di gara, con il britannico che si piega al compagno di marca. Alle spalle di Rinaldi troviamo Loris Baz, in lotta per tutta la gara per una buona posizione e sesto al traguardo dopo aver ceduto all’alfiere GoEleven, apparso in grande spolvero.

Gara 1 si rivela particolarmente difficoltosa per Scott Redding, protagonista di grande battaglie, ma solamente settimo alla bandiera a scacchi. Il leader del mondiale si fa notare nei primi giri, ma è poi costretto a difendere la posizione dagli attacchi degli avversari, decisamente più efficaci. Redding taglia il traguardo a 12.4 secondi da Rea ed il distacco tra i due si riduce nella classifica generale, arrivando a meno di dieci punti. Gara da dimenticare per il team Aruba Ducati, che vede Chaz Davies solamente undicesimo, dopo una prestazione opaca.

Tom Sykes ci ha sperato fino all’ultimo, ma alla fine deve accontentarsi dell’ottava piazza finale. Il pilota BMW negli ultimi giri si avvicina pericolosamente a Redding, che però si difende bene e riesce a non farsi sopravanzare dal connazionale. L’altra BMW, guidata da Eugene Laverty, chiude la top 10. Tra le due moto tedesche si inserisce Alvaro Bautista, nono ed autore di una buona rimonta. La Honda #91 di Leon Haslam è invece 12esima.

Così gli altri italiani al traguardo: Federico Caricasulo è 15esimo e Marco Melandri 17esimo. Lorenzo Gabellini è 20esimo. Da segnalare la caduta di Sandro Cortese avvenuta durante l’ultimo giro. Il pilota risulta cosciente, ma non si hanno ulteriori informazioni né sulla dinamica né sulle condizioni del portacolori del team Pedercini.

SBK, Portimao, Superpole: colpo di reni di Rea, Redding ottavo

Articolo precedente

SBK, Portimao, Superpole: colpo di reni di Rea, Redding ottavo

Articolo successivo

SBK, paura per Sandro Cortese: portato via in elicottero

SBK, paura per Sandro Cortese: portato via in elicottero
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Algarve
Location Algarve International Circuit
Autore Lorenza D'Adderio