SBK: Pedercini sceglie Uribe per sostituire Cavalieri da Most

Jayson Uribe, proveniente dal MotoAmerica, debutterà in Superbike a Most con il team Pedercini, dove sarà compagno di squadra di Loris Cresson fino al termine della stagione. Lo statunitense sostituisce così Samuele Cavalieri, fuori da Donington.

SBK: Pedercini sceglie Uribe per sostituire Cavalieri da Most

La collaborazione tra Samuele Cavalieri e il team Pedercini si era conclusa prima del round di Donington e la squadra satellite Kawasaki aveva trovato in Luke Mossey il sostituto per l’appuntamento inglese, salvo poi tornare a schierare un pilota ad Assen. Tuttavia, da Most il team di Lucio Pedercini avrà nuovamente una line-up formata da due piloti, con il confermato Loris Cresson e una new entry: si tratta di Jayson Uribe.

Sarà lo statunitense a sostituire Cavalieri dal round ceco fino alla fine della stagione, debuttando così nel mondiale Superbike. Il 22enne proviene dal MotoAmerica, dove milita dal 2018, e quest’anno è 13esimo nella classifica generale. Uribe inoltre ha corso già nel vecchio continente, prendendo parte all’Europeo Moto2 FIM, al campionato francese superstock 600 e diventando il primo americano a vincere in terra d’oltralpe. Nel 2014 inoltre ha corso in Gran Bretagna, diventando campione Moto3 nello stesso anno.

Arriva però il momento di esordire nel mondiale e Jayson Uribe non vede l’ora di scendere in pista: “Sono entusiasta di avere l’opportunità di correre con il team Pedercini a Most. Credo che sarà molto divertente lavorare con un team così forte e solido. Sono anche molto impaziente di rivedere quelle poche persone che sono nel team e che già conosco (la famiglia Gimbert) dal 2015, quando ho corso il campionato francese Superbike nella classe Supersport. Inoltre sarà bello tornare in sella a una Kawasaki. Non ho molta esperienza sulle moto verdi ed è una pista nuova per me, quindi dovrò imparare, soprattutto con le gomme Pirelli che non conosco. Ma sono pronto per la sfida. Tutti fino ad ora mi hanno sostenuto molto ed è meraviglioso essere finalmente nel paddock del mondiale Superbike,dove ho sognato di essere per molto tempo. Sto facendo il massimo per essere pronto, sia fisicamente sia mentalmente, e non posso fare altro che ringraziare Lucio e il team Pedercini”.

Anche Lucio Pedercini, team manager dell’omonima squadra, è soddisfatto della scelta fatta: “Siamo felici di dare il benvenuto a Jayson nel team per il round ceco. È un pilota giovane con un grande potenziale e siamo felici di essere riusciti a raggiungere un accordo per portarlo nel mondiale Superbike con il nostro team. All’inizio dell’anno abbiamo delineato il nostro piano come squadra per lavorare e far crescere giovani piloti, e ingaggiare Jayson ci porta a seguire questa filosofia. Sarà un’esperienza totalmente nuova per lui e noi faremo il massimo per aiutarlo ad adattarsi alla Kawasaki il più velocemente possibile, senza aggiungere pressione sulle sue spalle al debutto”.

condividi
commenti
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Articolo precedente

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Articolo successivo

Bautista e i dubbi su Honda: “Difficile il podio nel 2021”

Bautista e i dubbi su Honda: “Difficile il podio nel 2021”
Carica i commenti