SBK, Misano: Razgatlioglu nega la tripletta Ducati in Gara 2

Toprak Razgatlioglu vince la sua prima gara della stagione, imponendosi su Michael Ruben Rinaldi in Gara 2 a Misano. Il pilota Yamaha precede al traguardo l'italiano della Ducati, che si deve accontentare della seconda posizione. Jonathan Rea è terzo, mentre Scott Redding è quarto.

SBK, Misano: Razgatlioglu nega la tripletta Ducati in Gara 2

Sembrava il fine settimana di Rinaldi, ma Toprak Razgatlioglu gli ha rovinato la festa: il pilota Yamaha si è imposto in Gara 2 a Misano, trovando il primo successo della stagione e dominando una seconda manche in cui nelle prime fasi il pilota Ducati sembrava non avere rivali. Eppure il pilota Yamaha è riuscito a sferrare l'attacco decisivo che lo ha portato a tagliare il traguardo con quasi 1.3 secondi di vantaggio su Rinaldi, che si è 'accontentato' della seconda posizione finale. 

Con la vittoria in Gara 2, Razgatlioglu recupera 15 punti a un Jonathan Rea che per la prima volta quest'anno non riesce mai a salire sul gradino più alto del podio. Il pilota Kawasaki passa sotto la bandiera a scacchi in terza posizione, perdendo margine sul turco della Yamaha ma riuscendo comunque a limitare i danni. 

Importante notare come il turco della Yamaha sia riuscito a battere Rinaldi in una giornata dove la pista si è rivelata più calda e scivolosa rispetto a ieri. Il romagnolo della Ducati ha tenuto un buon ritmo, ma Razgatlioglu è riuscito ad amalgamare bene la sua guida alle modifiche fatte sulla sua R1 dopo la Superpole Race della mattina. 

Al termine della gara, la gomma posteriore del turco era molto rovinata, ma è stato molto bravo a gestire le vibrazioni avvertite nella parte finale della corsa e a resistere al tentativo di ritorno di Rinaldi. Per la Yamaha questo è un giorno importante, perché è riuscita portare a casa la prima vittoria della stagione in World Superbike e a interrompere un digiuno di successi a Misano che durava da 12 anni. L'ultimo pilota in grado di vincere sul tracciato che sorge a pochi chilometri dal Mare Adriatico è stato Ben Spies nell'ormai lontano 2009.

Non riesce mai ad essere protagonista Scott Redding, che non è mai in grado di tenere il passo dei primi tre e paga ben nove secondi dal vincitore. Il pilota Ducati esce sconfitto dal round di Misano e con la quarta posizione di quest'oggi perde anche terreno nella classifica generale. Il britannico in questo weekend non sale mai sul podio e addirittura resta distante da Rea ben sei secondi. 

Garrett Gerloff invece si rende protagonista di una grande prestazione, riuscendo a tagliare il traguardo in quinta posizione, a un secondo e mezzo da Redding. Lo statunitense del team GRT è il primo dei piloti indipendenti e precede Alex Lowes, sesto con l'altra Kawasaki ufficiale. Axel Bassani archivia con enorme soddisfazione il round di casa: il portacolori Motocorsa è settimo alla bandiera a scacchi e precede Alvaro Bautista, ottavo. Chiudono la top 10 Andrea Locatelli e Michael van der Mark, nono e decimo rispettivamente. 

Round di Misano da dimenticare per Chaz Davies, che rientra al box dopo pochi giri per un problema al braccio. Il pilota del team Go Eleven accusa la caduta di questa mattina in Superpole Race, lamentando fastidio al braccio destro che gli ha impedito di continuare Gara 2. 

Cla # Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco Ritirato Punti
1 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu
Yamaha 21 33'24.487 25
2 21 Italy Michael Ruben Rinaldi
Ducati 21 33'25.773 1.286 1.286 20
3 1 United Kingdom Jonathan Rea
Kawasaki 21 33'27.474 2.987 1.701 16
4 45 United Kingdom Scott Redding
Ducati 21 33'33.589 9.102 6.115 13
5 31 United States Garrett Gerloff
Yamaha 21 33'35.182 10.695 1.593 11
6 22 United Kingdom Alex Lowes
Kawasaki 21 33'37.604 13.117 2.422 10
7 47 Italy Axel Bassani
Ducati 21 33'42.108 17.621 4.504 9
8 19 Spain Alvaro Bautista
Honda 21 33'42.380 17.893 0.272 8
9 55 Italy Andrea Locatelli
Yamaha 21 33'46.945 22.458 4.565 7
10 60 Netherlands Michael van der Mark
BMW 21 33'49.605 25.118 2.660 6
11 44 France Lucas Mahias
Kawasaki 21 33'51.594 27.107 1.989 5
12 66 United Kingdom Tom Sykes
BMW 21 33'52.840 28.353 1.246 4
13 3 Japan Kohta Nozane
Yamaha 21 33'57.878 33.391 5.038 3
14 53 Spain Esteve "Tito" Rabat Bergada
Ducati 21 34'03.304 38.817 5.426 2
15 50 Ireland Eugene Laverty
BMW 21 34'05.749 41.262 2.445 1
16 94 Germany Jonas Folger
BMW 21 34'07.533 43.046 1.784
17 32 Spain Isaac Viñales
Kawasaki 21 34'18.331 53.844 10.798
18 23 France Christophe Ponsson
Yamaha 21 34'24.596 1'00.109 6.265
19 76 Italy Samuele Cavalieri
Kawasaki 21 34'36.421 1'11.934 11.825
20 84 Belgium Loris Cresson
Kawasaki 21 34'48.135 1'23.648 11.714
dnf 7 United Kingdom Chaz Davies
Ducati 4 17 Laps Ritirato
dnf 91 United Kingdom Leon Haslam
Honda 3 18 Laps Incidente
condividi
commenti
SSP, Misano: Aegerter vince Gara 2 e allunga, Odendaal sanzionato

Articolo precedente

SSP, Misano: Aegerter vince Gara 2 e allunga, Odendaal sanzionato

Articolo successivo

Razgatlioglu: “Per vincere ho studiato Rinaldi in Superpole Race”

Razgatlioglu: “Per vincere ho studiato Rinaldi in Superpole Race”
Carica i commenti