WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
1 giorno
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
15 giorni
G
Jerez
27 mar
-
29 mar
Prossimo evento tra
29 giorni
G
Assen
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
50 giorni
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
71 giorni
G
Aragon
22 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
85 giorni
G
Misano
12 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
106 giorni
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
127 giorni
G
Oschersleben
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
155 giorni
G
Algarve
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
190 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
204 giorni
G
Magny-Cours
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
211 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
225 giorni

SBK, Misano, Libere 2: primo tempo e bruttissima caduta per Michael van der Mark

condividi
commenti
SBK, Misano, Libere 2: primo tempo e bruttissima caduta per Michael van der Mark
Di:
21 giu 2019, 14:25

Bandiera rossa sul finire della sessione a causa di uno spaventoso highside per Michael van der Mark, autore anche del miglior crono. L’olandese è al centro medico per un controllo. Alvaro Bautista è secondo e precede Sandro Cortese. Rea quarto con caduta.

Il secondo turno di prove libere del Round di Misano si conclude con un grande spavento: Michael van der Mark, autore del miglior crono nel pomeriggio italiano, nel finale di sessione è protagonista di un brutto highisde all’uscita dell’ultima curva che mette fine con un minuto di anticipo al turno. Il pilota è stato lanciato dalla sua Yamaha impattando violentemente sull’asfalto ed è stato necessario l’ingresso dell’ambulanza in pista.

Prima della spaventosa caduta, van der Mark ha fermato il cronometro sull’1’36”021, restando anche davanti ad Alvaro Bautista, secondo nel pomeriggio a 135 millesimi dall’olandese. Il pilota Ducati, in testa fino a metà sessione, è poi stato beffato dal portacolori Yamaha, che prima dell’highside è riuscito anche a sopravanzare il leader del mondiale.

È una Yamaha che sembra rinata quella che si vede a Misano. In terza posizione troviamo infatti Sandro Cortese, primo dei piloti indipendenti e autore di un ottimo tempo che lo porta a poco più di due decimi dal compagno di marca. Il rookie è riuscito anche a mettersi alle spalle i più favoriti piloti ufficiali, mettendo in risalto i progressi della Casa di Iwata. 

Leggi anche:

Tom Sykes si dimostra ancora una volta uno dei migliori nel giro secco e chiude il secondo turno con il quarto crono, davanti ad un Jonathan Rea decisamente in difficoltà. Il Campione del mondo in carica infatti non va oltre la quinta posizione, rendendosi protagonista di due cadute durante la sessione. Sono quattro i decimi che separano il pilota Kawasaki dalla vetta e nella giornata di domani è chiamato ad una svolta per poter provare a stare davanti a tutti.

Nel secondo turno si fa notare Michael Ruben Rinaldi, che in sella alla Panigale V4 R del team Barni ferma il cronometro sull’1'36”463, classificandosi come il secondo pilota indipendente e seconda Ducati nella classifica dei tempi. Rinaldi precede anche Chaz Davies, ancora in difficoltà e solo ottavo alla fine della seconda sessione, a quasi 7 decimi di ritardo da van der Mark. Tra i due Ducati si inserisce Alex Lowes, settimo con l’altra Yamaha ufficiale. Molto attardato anche Leon Haslam, che resta fuori dai primi dieci e non va oltre la quattordicesima posizione.

Chi invece riesce a rientrare in top 10 è Toprak Razgatlioglu, nono. Il turco precede Marco Melandri, che ottiene il decimo tempo. Undicesimo crono per Michele Pirro, che ancora cerca l’ottimo spunto con la Ducati del team Barni, mentre Lorenzo Zanetti è quindicesimo. Diciassettesimo crono per Samuele Cavalieri, Alessandro Delbianco è solo ventesimo.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 19 1'36.021     158.440
2 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 22 1'36.156 0.135 0.135 158.217
3 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 18 1'36.267 0.246 0.111 158.035
4 66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 17 1'36.382 0.361 0.115 157.846
5 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 21 1'36.443 0.422 0.061 157.747
6 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 21 1'36.463 0.442 0.020 157.714
7 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 18 1'36.506 0.485 0.043 157.644
8 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 21 1'36.690 0.669 0.184 157.344
9 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 18 1'36.774 0.753 0.084 157.207
10 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 20 1'36.784 0.763 0.010 157.191
11 51 Italy Michele Pirro  Ducati 19 1'36.884 0.863 0.100 157.029
12 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 19 1'37.109 1.088 0.225 156.665
13 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 8 1'37.116 1.095 0.007 156.653
14 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 18 1'37.138 1.117 0.022 156.618
15 87 Italy Lorenzo Zanetti  Ducati 16 1'37.217 1.196 0.079 156.491
16 76 France Loris Baz  Yamaha 14 1'37.581 1.560 0.364 155.907
17 97 Samuele Cavalieri  Ducati 21 1'37.895 1.874 0.314 155.407
18 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 18 1'37.988 1.967 0.093 155.259
19 72 Japan Yuki Takahashi  Honda 18 1'38.578 2.557 0.590 154.330
20 52 Italy Alessandro Del Bianco  Honda 13 1'38.911 2.890 0.333 153.811
21 9 Switzerland Dominic Schmitter  Yamaha 22 1'39.508 3.487 0.597 152.888
22 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 18 1'39.598 3.577 0.090 152.750
Articolo successivo
SBK, Misano, Libere 1: si riparte da Rea, terzo Bautista con la Ducati

Articolo precedente

SBK, Misano, Libere 1: si riparte da Rea, terzo Bautista con la Ducati

Articolo successivo

SBK, Misano: weekend finito per van der Mark, fratturati il polso e due costole

SBK, Misano: weekend finito per van der Mark, fratturati il polso e due costole
Carica i commenti