WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Canceled
21 ago
-
23 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
84 giorni
G
Algarve
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
91 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
105 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
126 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
140 giorni
G
Misano
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
154 giorni

SBK, Misano, Libere 1: si riparte da Rea, terzo Bautista con la Ducati

condividi
commenti
SBK, Misano, Libere 1: si riparte da Rea, terzo Bautista con la Ducati
Di:
21 giu 2019, 09:53

È il campione del mondo in carica a far segnare il miglior crono nel primo turno di prove libere del Round di Misano, davanti ad un ottimo Michael van der Mark. L’olandese è secondo davanti al più favorito Alvaro Bautista, solo terzo dopo essere stato in testa ad inizio turno. Quinto Davies, Pirro quattordicesimo

I piloti del Mondiale Superbike sono scesi in pista questa mattina per disputare il primo turno di libere del round di Misano. L’appuntamento è iniziato nel segno di Jonathan Rea, autore del miglior crono nella mattinata romagnola in 1’36”029. A sorpresa, in seconda posizione non troviamo Alvaro Bautista, ma Michael van der Mark,a 196 millesimi dal britannico. Il leader del mondiale è “solo” terzo e paga poco più di 2 decimi di ritardo dal diretto rivale in campionato.

Lo spagnolo aveva iniziato l’appuntamento italiano portandosi immediatamente al comando, ma dopo pochi minuti è stato beffato dal Campione del mondo in carica, che gli è balzato davanti. I due si sono in un primo momento alternati, ma il pilota Ducati non è poi riuscito a raggiungere il portacolori Kawasaki, restando a fine turno a 234 millesimi. Inizia così con il piede giusto il weekend di Rea, a caccia di un altro successo che possa portarlo a ricucire il gap in classifica.

Ottimo avvio anche per Yamaha, che a Misano conferma le buone sensazioni di Jerez. Michael van der Mark è stato autore di un guizzo nel finale di sessione e si è portato in seconda posizione, scalzando anche il più favorito Bautista. Dopo la vittoria di Gara 2 in Spagna, l’olandese vuole dimostrare di non essere stato un fuoco di paglia ed il distacco ridotto da Rea indica che può essere della parte. Bene anche Alex Lowes, che invece cerca il riscatto dopo il difficile round di Jerez e qui a Misano ha chiuso la prima sessione di prove libere con il quarto tempo, proprio alle spalle del portacolori Aruba.it Ducati.  

Leggi anche:

Alle spalle di Lowes troviamo Chaz Davies, quinto a poco più di mezzo secondo dal leader. Anche per il gallese questo weekend rappresenta una ricerca di conferme, dopo le enormi difficoltà di inizio stagione, culminate anche con la sfortuna in Andalusia. L’avvio di weekend sembra meno in salita rispetto al solito, ma per il pilota Ducati non basta e proverà a migliorare nel pomeriggio per poter essere competitivo durante tutto il fine settimana.

Continua a progredire la BMW, che vede Tom Sykes piazzarsi in sesta posizione, anche davanti alla Kawasaki ufficiale di Leon Haslam, ottavo e piuttosto attardato rispetto al gruppo di testa. Se il britannico del team tedesco paga 526 millesimi dimostrando di fare dei passi in avanti, il connazionale compagno di squadra di Rea continua ad arrancare, non riuscendo ad agganciare i top rider nemmeno sul giro secco.

Primo dei piloti indipendenti è Marco Melandri, che si inserisce tra Sykes e Haslam e conquista il settimo crono. Buon inizio di weekend sia per il ravennate che per il suo vicino di box Sandro Cortese, nono. Il team Yamaha GRT infatti porta entrambi i piloti in top 10 in questa prima sessione di prove libere. Decimo tempo per Toprak Razgatlioglu, ad 8 decimi dalla vetta.

Michael Ruben Rinaldi in questa prima mattinata italiana non va oltre l’undicesimo crono e precede la wild card Samuele Cavalieri, tredicesimo e primo pilota ad andare oltre il secondo di ritardo. L’altra wild card d’eccezione, Michele Pirro, chiude il primo turno con il quattordicesimo tempo. Così gli altri italiani: Lorenzo Zanetti, che sostituisce Eugene Laverty anche a Misano, è diciottesimo, mentre Alessandro Delbianco è diciannovesimo.

Articolo successivo
Zanetti sostituirà Laverty a Misano sulla Ducati del Team Go Eleven

Articolo precedente

Zanetti sostituirà Laverty a Misano sulla Ducati del Team Go Eleven

Articolo successivo

SBK, Misano, Libere 2: primo tempo e bruttissima caduta per Michael van der Mark

SBK, Misano, Libere 2: primo tempo e bruttissima caduta per Michael van der Mark
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Misano
Sotto-evento SBK FP1
Location Misano Adriatico
Autore Lorenza D'Adderio