SBK | Mandalika, Libere 2: Toprak ancora al comando, ma Rea lo bracca

Nella seconda sessione di prove libere a Mandalika è ancora Toprak Razgatlioglu a dettare legge, ma stavolta Jonathan Rea si avvicina e gli resta a meno di due decimi, in seconda posizione. Garrett Gerloff si conferma terzo davanti alla Honda di Alvaro Bautista. Scott Redding è quinto e primo dei piloti Ducati.

SBK | Mandalika, Libere 2: Toprak ancora al comando, ma Rea lo bracca

Il grande e incredibile dominio di Toprak Razgatlioglu prosegue nella seconda sessione di prove libere a Mandalika. Il leader del mondiale appone la firma su entrambi i turni, comandando anche la combinata e arrivando al sabato come uomo da battere. Tuttavia i distacchi sono decisamente più contenuti in questa sessione pomeridiana e in un secondo sono racchiusi ben 12 piloti.

Se nella mattinata indonesiana il pilota Yamaha aveva fatto una differenza enorme infliggendo un distacco di un secondo e mezzo al primo degli inseguitori, stavolta la situazione è diversa. Il turco è braccato dal diretto rivale in campionato, che dopo un turno calmo, inizia ad andare all’attacco: Jonathan Rea vola e si porta in seconda posizione, a soli 174 millesimi dalla vetta. La lotta si fa incandescente e il campione del mondo in carica sembra non voler lasciare margine all’avversario.

Ancora una volta troviamo due Yamaha nelle prime tre posizioni ed è sempre Garrett Gerloff a inseguire il compagno di marca. Lo statunitense del team GRT paga poco più di due decimi da Razgatlioglu e si conferma competitivo sul tracciato di Mandalika. Alle sue spalle troviamo Alvaro Bautista, sorpresa del turno con la Honda. Lo spagnolo firma il quarto crono, anche lui con un distacco che va al di sotto dei tre decimi, e precede Scott Redding.

Al suo ultimo fine settimana da pilota Ducati, il britannico è ancora il primo dei portacolori di Borgo Panigale e si ferma in quinta posizione, con un ritardo di 349 millesimi da Razgatlioglu. Con Redding, in questa sessione abbiamo ben quattro costruttori diversi nelle prime cinque posizioni e i distacchi contenuti del secondo turno danno un assaggio di quella che può essere la battaglia del weekend su una pista sconosciuta ma che stanno imparando a conoscere.

Ancora Honda al sesto posto, con Leon Haslam. Il team HRC agguanta la top 10 con entrambe le CBR1000RR-R e archivia il venerdì di libere con un bilancio positivo. Soddisfatta anche Kawasaki, che vede Alex Lowes in settima posizione. Dopo il secondo crono della mattinata, il britannico resta a mezzo secondo dalla vetta, ma  non è ancora al 100% della forma fisica, a seguito dell’operazione effettuata tre settimane fa per risolvere la frattura del polso avvenuta a Barcellona a settembre.

Andrea Locatelli fa un balzo in avanti nel secondo turno di prove libere ed è il terzo pilota Yamaha, in ottava posizione. Il bergamasco paga quasi sei decimi e mezzo dal compagno di squadra. Chiudono la top 10 Michael van der Mark e Axel Bassani, in nona e decima posizione rispettivamente. Solamente tre millesimi separano Michael Ruben Rinaldi dalle prime dieci posizioni. L’alfiere Aruba infatti è 11esimo. Fatica ancora Samuele Cavalieri, che non va oltre il 19esimo tempo.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 22 1'34.230     164.660
2 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 22 1'34.404 0.174 0.174 164.357
3 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 21 1'34.455 0.225 0.051 164.268
4 19 Spain Alvaro Bautista Honda 18 1'34.460 0.230 0.005 164.260
5 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 22 1'34.579 0.349 0.119 164.053
6 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 14 1'34.601 0.371 0.022 164.015
7 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 20 1'34.758 0.528 0.157 163.743
8 55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 19 1'34.877 0.647 0.119 163.538
9 60 Netherlands Michael van der Mark BMW 12 1'34.938 0.708 0.061 163.432
10 47 Italy Axel Bassani Ducati 15 1'34.954 0.724 0.016 163.405
11 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 19 1'34.957 0.727 0.003 163.400
12 32 Spain Isaac Viñales Kawasaki 15 1'34.972 0.742 0.015 163.374
13 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 15 1'35.411 1.181 0.439 162.622
14 3 Japan Kohta Nozane Yamaha 20 1'35.416 1.186 0.005 162.614
15 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 19 1'35.436 1.206 0.020 162.580
16 36 Argentina Leandro Mercado Honda 18 1'35.591 1.361 0.155 162.316
17 23 France Christophe Ponsson Yamaha 19 1'35.637 1.407 0.046 162.238
18 53 Spain Tito Rabat Kawasaki 23 1'35.850 1.620 0.213 161.877
19 76 Italy Samuele Cavalieri Ducati 20 1'35.936 1.706 0.086 161.732
20 15 Oliver Konig Kawasaki 18 1'38.922 4.692 2.986 156.850
condividi
commenti
SBK | Mandalika, Libere 1: Razgatlioglu fa paura e infligge due secondi a Rea
Articolo precedente

SBK | Mandalika, Libere 1: Razgatlioglu fa paura e infligge due secondi a Rea

Articolo successivo

SSP | Mandalika: Krummenacher guida la doppietta svizzera nelle libere

SSP | Mandalika: Krummenacher guida la doppietta svizzera nelle libere
Carica i commenti