SBK, Magny-Cours, Superpole Race: Razgatlioglu batte ancora Rea

Toprak Razgatlioglu batte ancora Jonathan Rea in Superpole Race. Il pilota Yamaha consolida il primato in classifica. Alex Lowes sale sul terzo gradino del podio e beffa Andrea Locatelli, quarto. Scott Redding è quinto.

SBK, Magny-Cours, Superpole Race: Razgatlioglu batte ancora Rea

Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea regalano spettacolo nella domenica di gare del round di Magny-Cours. I due contendenti al titolo si sono dati battaglia in tutti i dieci giri della Superpole Race, con il leader del mondiale che ha condotto l’intera gara avendo alle calcagna il pilota Kawasaki. Ma il turco non si è fatto intimorire e ha vinto la gara sprint, restando davanti a Rea di soli tre decimi.

Al semaforo è Rea a prendere il comando, ma Razgatlioglu rompe subito gli indugi e si porta in testa, tenendo a bada il pilota Kawasaki fino alla fine. Il campione in carica prova l’attacco all’ultimo giro, con un ingresso incredibile che lo porta davanti, ma il turco non ci sta e torna in prima posizione, che tiene fino alla bandiera a scacchi. I due fanno la differenza sul resto del gruppo e Alex Lowes, che sale sul terzo gradino del podio, paga ben cinque secondi al traguardo.

Kawasaki festeggia nella domenica mattina francese portando ben due piloti sul podio e Lowes si riscatta dalla caduta di ieri, in cui occupava sempre la terza posizione. Il britannico difende l’ultimo gradino del podio da un arrembante Andrea Locatelli, terzo nelle prime curve ma poi quarto al traguardo. L’alfiere Yamaha Pata collezione l’ennesima quarta posizione che però è motivo di soddisfazione. Il campione Supersport in carica riesce a tenersi alle spalle Scott Redding, primo dei piloti Ducati e quinto alla bandiera a scacchi.

Il portacolori Aruba.it Racing – Ducati scattava dall’ottava casella e si trova in lotta con il centro gruppo come in Gara 1, ma stavolta riesce a tagliare il traguardo davanti agli altri, recuperando tre posizioni che gli consentono di partire dalla seconda fila in Gara 2. Redding precede Michael van der Mark, anche stavolta primo dei piloti BMW e sesto davanti ad Alvaro Bautista. Lo spagnolo chiude in settima posizione a nove secondi dalla vetta e resta davanti al compagno di squadra Leon Haslam, nono. Tra i due piloti Honda si inserisce Chaz Davies, ottavo con la Ducati del team Go Eleven.

Fatica ancora Michael Ruben Rinaldi, che con la Panigale V4R della squadra ufficiale non va oltre il decimo posto finale, anche se in alcune fasi di gara è riuscito a risalire fino alla quinta piazza. Il romagnolo resta davanti di soli due decimi al compagno di marca Axel Bassani, che in sella alla Ducati del team Motocorsa è undicesimo al traguardo. È attardato Tom Sykes, che pur essendo partito dalla prima fila, chiude solamente in 12esima posizione.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 10 -      
2 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 10 0.352 0.352 0.352  
3 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 10 5.634 5.634 5.282  
4 55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 10 6.995 6.995 1.361  
5 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 10 7.736 7.736 0.741  
6 60 Netherlands Michael van der Mark BMW 10 8.471 8.471 0.735  
7 19 Spain Alvaro Bautista Honda 10 9.867 9.867 1.396  
8 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 10 10.240 10.240 0.373  
9 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 10 11.677 11.677 1.437  
10 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 10 12.035 12.035 0.358  
11 47 Italy Axel Bassani Ducati 10 12.331 12.331 0.296  
12 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 10 12.583 12.583 0.252  
13 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 10 12.854 12.854 0.271  
14 44 France Lucas Mahias Kawasaki 10 21.949 21.949 9.095  
15 53 Spain Tito Rabat Ducati 10 22.670 22.670 0.721  
16 3 Japan Kohta Nozane Yamaha 10 25.982 25.982 3.312  
17 23 France Christophe Ponsson Yamaha 10 26.442 26.442 0.460  
18 94 Germany Jonas Folger BMW 10 27.556 27.556 1.114  
19 36 Argentina Leandro Mercado Honda 10 30.374 30.374 2.818  
20 84 Belgium Loris Cresson Kawasaki 10 33.876 33.876 3.502  
  32 Spain Isaac Viñales Kawasaki 0
condividi
commenti
Redding: “È stata una gara sofferta, ma so qual è il problema”
Articolo precedente

Redding: “È stata una gara sofferta, ma so qual è il problema”

Articolo successivo

SSP, Magny-Cours, Gara 2: la prima di Gonzalez, paura Bernardi

SSP, Magny-Cours, Gara 2: la prima di Gonzalez, paura Bernardi
Carica i commenti