SBK, Magny-Cours, Libere 3: Baz domina, Rea cade

Loris Baz è il più rapido nella terza sessione di prove libere a Magny-Cours, davanti ad Alex Lowes e Garrett Gerloff. Scott Redding è solo decimo, mentre Jonathan Rea non ha un tempo cronometrato e scivola.

condividi
commenti
SBK, Magny-Cours, Libere 3: Baz domina, Rea cade

Il semaforo verde che dà il via alla terza sessione di prove libere di Magny-Cours si accende sotto la pioggia, che continua a cadere costringendo i piloti a scendere in pista con il bagnato. In queste condizioni la spunta Loris Baz, specialista con gomme wet, e sul tracciato di casa firma un 1’48”707 che lo porta a comandare l’ultimo turno che precede la Superpole. Il francese approfitta delle difficoltà degli avversari e segna il riferimento, dominando con poco più di quattro decimi sul primo degli inseguitori.

Il pilota del team Yamaha Ten Kate è primo degli indipendenti e precede Alex Lowes, che si ferma a 420 millesimi con il secondo tempo. Il britannico della Kawasaki è racchiuso tra le due R1, con Garrett Gerloff che continua a sorprendere ed è terzo. L’alfiere GRT paga un ritardo più importante, ben sette decimi dalla vetta.

Honda risale la china e si porta in quarta posizione con Leon Haslam, che in questo fine settimana appare più efficace rispetto al compagno di squadra: Alvaro Bautista è infatti solamente 18esimo e all’attivo ha solamente sei giri. Il primo dei piloti Ducati è Chaz Davies, che si ferma a poco più di un secondo dalla vetta, mentre fatica il vicino di box. Scott Redding chiude la top 10 accusando quasi quattro secondi di ritardo dal leader della mattina.

Xavi Fores, uscente da Puccetti a fine stagione, ottiene un’ottima prestazione ed è sesto al termine della terza sessione di prove libere, mentre alle sue spalle troviamo Michael van der Mark, primo dei piloti Yamaha ufficiali. L’altra Yamaha del team GRT è quella di Federico Caricasulo, ottavo, mentre Eugene Laverty è l’unico rappresentante BMW in top 10 ed è nono.

In questa sessione il grande assente è Jonathan Rea, che resta fuori dal 107% e non completa alcun giro cronometrato. Turno particolarmente difficile per il campione del mondo in carica, protagonista di una caduta fortunatamente senza conseguenze.

Supersport, Magny-Cours: Smith comanda le libere

Articolo precedente

Supersport, Magny-Cours: Smith comanda le libere

Articolo successivo

SBK, Magny-Cours, Superpole: Laverty guida la doppietta BMW

SBK, Magny-Cours, Superpole: Laverty guida la doppietta BMW
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Magny-Cours
Location Circuit de Nevers Magny-Cours
Autore Lorenza D'Adderio