WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
28 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
18 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Villicum
09 ott
Canceled
G
Misano
06 nov
Canceled

SBK, Jerez, Libere 2: Rinaldi stupisce e balza al comando

condividi
commenti
SBK, Jerez, Libere 2: Rinaldi stupisce e balza al comando
Di:

Michael Ruben Rinaldi è il più rapido nella seconda sessione di prove libere a Jerez de la Frontera. Precede Scott Redding ed Alvaro Bautista, secondo e terzo rispettivamente. Jonathan Rea è quarto, mentre Chaz Davies è sesto.

Il grande caldo di Jerez de la Frontera accoglie i piloti in pista per la seconda sessione di prove libere del round spagnolo, il primo della ripartenza. Il turno pomeridiano porta la firma di Michael Ruben Rinaldi, che a cinque minuti dal termine trova un gran giro e si ripete nel successivo portandosi al comando della classifica dei tempi.

Il pilota del team GoEleven ferma il cronometro sull’1’40”325, infliggendo un distacco di ben 3 decimi alla Ducati ufficiale: Scott Redding è infatti secondo e non riesce ad insidiare la leadership del compagno di marca. Il britannico però può ritenersi soddisfatto del venerdì di libere, dove ha il quinto tempo nella classifica combinata ed un buon passo. Alle spalle della Panigale V4R #45 troviamo Alvaro Bautista, vincitore lo scorso anno a Jerez proprio con quella moto. Ma oggi lo spagnolo è in sella alla Honda, che porta in terza posizione e si conferma in ottima forma, pur pagando mezzo secondo dal leader.

Il campione del mondo in carica Jonathan Rea non è il grande dominatore del venerdì di libere ed è quarto al termine della seconda sessione. Il pilota Kawasaki, con il crono firmato nel pomeriggio, arriva al sabato in seconda posizione nella combinata, pur accusando quasi sei decimi di ritardo da Rinaldi. Il leader della mattina Loris Baz è quinto alla fine della seconda sessione di prove libere e precede l’altra Ducati di Chaz Davies. Il gallese è sesto anche nella combinata e paga quasi sette decimi dal compagno di marca, in testa nel pomeriggio andaluso.

Insieme a Baz, primo dei piloti Yamaha, troviamo in top 10 Federico Caricasulo. L’italiano trova il guizzo nelle FP2 e si porta in settima posizione. I due sono gli unici piloti della Casa di Iwata nelle prime dieci posizioni. Per trovare i due ufficiali bisogna scorrere fino all’11esima posizione, dove troviamo Michael van der Mark, mentre è più attardato Toprak Razgatlioglu, solamente 15esimo a poco più di un secondo dalla vetta.

Dopo una mattinata difficile, BMW risale la china e porta entrambe le moto in top 10: Tom Sykes è ottavo e precede Eugene Laverty, nono, mentre il decimo tempo appartiene a Maximilian Scheib, autore di un ottimo crono strappato proprio nel finale di sessione. Resta molto indietro Leon Haslam, 12esimo e distante dal compagno di squadra. Stesso discorso per Alex Lowes, che non va oltre il 13esimo tempo. Il leader del mondiale resta ai margini della top 10 anche nella classifica combinata.

Continua l’adattamento alla Panigale V4R per Marco Melandri, che chiude il venerdì di libere con il 14esimo crono nella combinata, la stessa posizione ottenuta nella seconda sessione di prove libere. Più attardato anche l’altro italiano, Lorenzo Gabellini, che è 22esimo all’esordio nel mondiale Superbike.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 18 1'40.325     158.712
2 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 20 1'40.628 0.303 0.303 158.234
3 19 Spain Alvaro Bautista Honda 19 1'40.843 0.518 0.215 157.896
4 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 20 1'40.894 0.569 0.051 157.817
5 76 France Loris Baz Yamaha 25 1'40.937 0.612 0.043 157.749
6 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 19 1'40.971 0.646 0.034 157.696
7 64 Italy Federico Caricasulo Yamaha 17 1'40.971 0.646 0.000 157.696
8 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 20 1'41.134 0.809 0.163 157.442
9 50 Ireland Eugene Laverty BMW 13 1'41.201 0.876 0.067 157.338
10 77 Chile Maximilian Scheib Kawasaki 15 1'41.230 0.905 0.029 157.293
11 60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 22 1'41.256 0.931 0.026 157.252
12 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 17 1'41.272 0.947 0.016 157.228
13 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 17 1'41.325 1.000 0.053 157.145
14 33 Italy Marco Melandri Ducati 19 1'41.358 1.033 0.033 157.094
15 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 12 1'41.393 1.068 0.035 157.040
16 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 22 1'41.406 1.081 0.013 157.020
17 36 Argentina Leandro Mercado Ducati 22 1'41.410 1.085 0.004 157.014
18 12 Spain Javier Fores Kawasaki 19 1'41.820 1.495 0.410 156.381
19 23 France Christophe Ponsson Aprilia 23 1'42.026 1.701 0.206 156.066
20 11 Germany Sandro Cortese Kawasaki 16 1'42.385 2.060 0.359 155.518
21 13 Japan Takumi Takahashi Honda 20 1'42.583 2.258 0.198 155.218
22 63 Italy Lorenzo Gabellini Honda 19 1'42.951 2.626 0.368 154.663
23 20 France Sylvain Barrier Ducati 23 1'43.659 3.334 0.708 153.607
Supersport: MV Agusta squalificata da Phillip Island

Articolo precedente

Supersport: MV Agusta squalificata da Phillip Island

Articolo successivo

SSP, Jerez, Libere: Locatelli dominatore del venerdì

SSP, Jerez, Libere: Locatelli dominatore del venerdì
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Jerez
Location Circuito de Jerez
Autore Lorenza D'Adderio