SBK, Jerez, Gara 1: Razgatlioglu regola Rea, Redding a podio

Toprak Razgatlioglu ridimensiona Jonathan Rea in Gara 1 a Jerez e vola a +6 in classifica. Il pilota Kawasaki si accoda al leader del mondiale, mentre Scott Redding sale sul terzo gradino del podio. Andrea Locatelli chiude quarto, mentre è deluso Michael Ruben Rinaldi, scivolato nei primi giri.

SBK, Jerez, Gara 1: Razgatlioglu regola Rea, Redding a podio

Dopo tanti dubbi, la Superbike ha deciso di scendere in pista nella giornata odierna per correre nel ricordo di Dean Berta Vinales, tragicamente scomparso ieri durante Gara 1 della Supersport 300. La Superpole Race è stata sostituita da Gara 1, cancellata ieri e disputata questa mattina. Nei 20 giri di gara lunga, si torna a respirare l’adrenalina della lotta mondiale, con Toprak Razgatlioglu che ridimensiona Jonathan Rea e si impone incrementando il vantaggio in classifica e andando a +6 punti sul campione in carica.

Il leader del mondiale e il pilota Kawasaki si sono resi protagonisti di confronti molto duri, con un contatto che li ha quasi portati in terra. Razgatlioglu però ha sferrato l’attacco decisivo a sette giri dal termine, andando poi a vincere con un vantaggio di 1.2 secondi su Jonathan Rea, sconfitto sulla pista dove sembrava favorito, a dispetto del pilota Yamaha che invece sul passo non si era mostrato particolarmente efficace.

A chiudere il podio troviamo un ottimo Scott Redding, che ha iniziato la gara in sordina ma si è poi ripreso con il passare dei giri. Il pilota Ducati porta la Panigale V4R sul terzo gradino del podio, dopo un grande sorpasso su un ottimo Andrea Locatelli, che si è difeso molto bene per tutta Gara 1. Il bergamasco del team Yamaha Pata si mostra ancora una volta in grande crescita e si è accodato a Redding, passando sotto la bandiera a scacchi in quarta posizione.

Sulla pista di casa, Alvaro Bautista è stato autore di una grande gara e, dopo aver sferrato l’attacco sul compagno di squadra prendendosi la quinta posizione. Lo spagnolo è il migliore dei piloti Honda e precede Leon Haslam, che poi perde terreno e non va oltre l’11esimo posto finale. Alle spalle di Bautista troviamo un ottimo Loris Baz, chiamato a sostituire l’infortunato Chaz Davies. Il francese è il migliore dei piloti indipendenti e chiude Gara 1, la sua prima gara al ritorno in Superbike, in sesta posizione.

Michael van der Mark è settimo e primo dei portacolori BMW e riesce ad avere la meglio su Axel Bassani, con cui lotta per tutta la gara. I due si scambiano le posizioni, ma il portacolori Ducati si accoda e chiude in ottava posizione. Lo stoico Alex Lowes, con la mano fratturata riesce a portare a termine Gara 1 con enorme difficoltà e non va oltre il nono posto, dopo essere partito dalla prima fila. Chiude la top 10 Garrett Gerloff, decimo.

Domenica mattina da dimenticare per Michael Ruben Rinaldi, scivolato nelle fasi iniziali di gara quando era quinto. Il pilota del team Aruba.it Racing – Ducati aveva mostrato un grande passo nella giornata di sabato e si era candidato come uno dei favoriti, ma in Gara 1 ha accusato qualche difficoltà in più, perdendo terreno nei confronti dei rivali che lo precedevano e finendo poi nella ghiaia, fortunatamente senza conseguenze.​

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 20 -      
2 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 20 1.225 1.225 1.225  
3 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 20 2.791 2.791 1.566  
4 55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 20 3.227 3.227 0.436  
5 19 Spain Alvaro Bautista Honda 20 8.652 8.652 5.425  
6 11 France Loris Baz Ducati 20 10.414 10.414 1.762  
7 60 Netherlands Michael van der Mark BMW 20 12.294 12.294 1.880  
8 47 Italy Axel Bassani Ducati 20 12.384 12.384 0.090  
9 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 20 13.478 13.478 1.094  
10 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 20 15.594 15.594 2.116  
11 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 20 24.783 24.783 9.189  
12 50 Ireland Eugene Laverty BMW 20 26.917 26.917 2.134  
13 3 Japan Kohta Nozane Yamaha 20 27.252 27.252 0.335  
14 94 Germany Jonas Folger BMW 20 30.594 30.594 3.342  
15 23 France Christophe Ponsson Yamaha 20 31.317 31.317 0.723  
16 17 Germany Marvin Fritz Yamaha 20 35.902 35.902 4.585  
17 84 Belgium Loris Cresson Kawasaki 20 48.269 48.269 12.367  
18 7 Italy Andrea Mantovani Kawasaki 20 49.932 49.932 1.663  
19 83 Australia Lachlan Epis Kawasaki 16 4 laps      
  36 Argentina Leandro Mercado Honda 1        
  76 Italy Samuele Cavalieri Ducati 1        
  21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 1      
condividi
commenti
Yamaha: test con la M1 in vista per Razgatlioglu

Articolo precedente

Yamaha: test con la M1 in vista per Razgatlioglu

Articolo successivo

SSP, Jerez, Gara: Aegerter fa il vuoto e incrementa su Odendaal

SSP, Jerez, Gara: Aegerter fa il vuoto e incrementa su Odendaal
Carica i commenti