SBK: Ducati ad Estoril in cerca del riscatto

Dopo un weekend difficile ad Aragon, Ducati è pronta a voltare pagina andando ad Estoril, teatro del secondo round della stagione. Redding e Rinaldi sono determinati a fare un passo in avanti, sperando di replicare il risultato di Gara 2 di domenica scorsa.

SBK: Ducati ad Estoril in cerca del riscatto

Non c’è tempo per riposare, la Superbike torna in pista per il secondo round della stagione. Estoril è teatro del primo back-to-back e, subito dopo la vittoria di Aragon, Ducati è pronta ad affrontare le curve del tracciato portoghese per continuare a vincere.

Scott Redding arriva ad Estoril forte del trionfo in Gara 2, dove chiave è stata la strategia in condizioni insidiose. Il britannico si è riscattato dopo un fine settimana complicato ma culminato con un risultato che ha dato la svolta a un weekend in salita. Il portacolori Aruba.it Racing – Ducati ha corso sulla pista portoghese per la prima volta lo scorso anno, ma non è andata proprio come sperava.

Dunque, quest’anno spera di invertire la rotta e di avvicinarsi in classifica a quello che sembra ancora una volta un Jonathan Rea imbattibile, distante 17 lunghezze. Redding ricorda il round dello scorso anno e spera di migliorare i risultati: “Il Circuito Estoril mi è piaciuto molto la scorsa stagione anche se alla fine i risultati sembrano non confermare questa mia sensazione. La caduta in Superpole ed un inconveniente tecnico in Gara 1 però sono stati due fattori determinanti mentre sia nella Superpole Race che in Gara 2 il feeling è stato davvero positivo. Il passo gara è sempre stato molto positivo e spero che già da venerdì possiamo concretizzare i nostri progressi”.

Il debutto ufficiale in gara di Michael Ruben Rinaldi non è stato di quelli sperati, come per stessa ammissione del pilota. Il romagnolo ha faticato molto ad Aragon, ma ad Estoril spera anche lui di invertire la rotta. Per lui sarà importante ripartire dalla pista portoghese per riscattarsi dopo le difficoltà del round di apertura e per approcciare alla stagione in maniera diversa: “Abbiamo iniziato il campionato in salita. Questo round così ravvicinato ci servirà per voltare subito pagina. E’ quello che cercheremo di fare lavorando intensamente con la mia squadra. Sono molto motivato e ho voglia di riscattare i risultati negativi ottenuti nel week end di Aragon. Ricominciamo da zero e daremo il massimo fin dalle prove libere di venerdì”. 

condividi
commenti
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni
Articolo precedente

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Articolo successivo

Kawasaki punta a confermarsi leader ad Estoril

Kawasaki punta a confermarsi leader ad Estoril
Carica i commenti