SBK: confermata l'Indonesia, ma slitta di una settimana

La Dorna ha annunciato stamani che il round conclusivo del Mondiale Superbike si disputerà regolarmente sul nuovo tracciato di Mandalika, ma una settimana più tardi rispetto a quanto preventivato, quindi nel weekend del 21 novembre. Questo permetterà di fare un "test" del nuovo tracciato con l'Asian Talent Cup.

SBK: confermata l'Indonesia, ma slitta di una settimana

Fino a qualche settimana fa sembrava destinato a saltare, ma alla fine il round in Indonesia del Mondiale Superbike si farà, segnando il debutto a livello internazionale del nuovo Mandalika International Street Circuit.

Per le derivate di Serie si tratterà di un ritorno in Indonesia, visto che ci avevano già corso fino dal 1994 al 1997, e l'appuntamento conclusivo della stagione 2021 si svolgerà quindi sull'isola di Lombok, ma con una settimana di ritardo rispetto a quanto preventivato originariamente.

Nel calendario della stagione 2021, infatti, il round di Mandalika era fissato per il weekend del 14 novembre, invece si disputerà in quello del 21 dello stesso mese. Questo permetterà di terminare i lavori di costruzione del circuito con più calma, ma soprattutto di utilizzare l'Asia Talent Cup un po' come "cavia": la serie Dorna riservata ai giovani emergenti correrà infatti nel fine settimana in cui sarebbe dovuta andare in scena la SBK, dando così la possibilità di avere dei feedback su un tracciato completamente inedito.

Inoltre, questo eviterà una sovrapposizione delle due tappe finali della MotoGP e della Superbike, visto che anche il Motomondiale si concluderà nel fine settimana del 14 novembre al Circuito Ricardo Tormo di Valencia.

Come era già accaduto in occasione dell'approdo in Thailandia, a Buriram, l'evento del Mondiale Superbike sarà anche una sorta di prova generale in vista dell'arrivo della MotoGP, previsto per il 2022. Oltre a disputare un Gran Premio a Mandalika, la classe regina delle due ruote vi farà tappa anche in occasione dei test pre-campionato, proprio per permettere ai piloti di scoprire il nuovo circuito indonesiano.

Ma anche per la Superbike si tratta di una bella notizia, perché la stagione 2021 è senza ombra di dubbio la più bella da tanti anni a questa parte, con Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea separati da un solo punto tra loro quando mancano quattro round al termine. La conferma dell'Indonesia, dopo quella dell'Argentina arrivata solo pochi giorni fa, permetterà quindi di goderci questa grande sfida fino in fondo.

Leggi anche:

condividi
commenti
SSP, Jerez, Libere: Oettl domina, Sofuoglu torna ed è settimo
Articolo precedente

SSP, Jerez, Libere: Oettl domina, Sofuoglu torna ed è settimo

Articolo successivo

SBK, Jerez, Libere 3: ancora Razgatlioglu, ma Rea lo insidia

SBK, Jerez, Libere 3: ancora Razgatlioglu, ma Rea lo insidia
Carica i commenti