SBK, Barcellona: stratosferica Superpole di Rea

Jonathan Rea conquista la Superpole a Barcellona su pista asciutta e precede Toprak Razgatlioglu, secondo. Chiude la prima fila un ottimo Alvaro Bautista. Scott Redding è quinto, mentre Chaz Davies è solamente undicesimo.

condividi
commenti
SBK, Barcellona: stratosferica Superpole di Rea

La pioggia caduta sul Circuito di Barcellona nelle ultime due sessioni di libere della Superbike ha lasciato spazio ad un timido sole, che ha permesso ai piloti di disputare la Superpole su pista asciutta. Anche in queste condizioni a dettare legge è Jonathan Rea, che nel finale agguanta la 27esima partenza al palo della carriera, fermando il cronometro in 1’41”619 e superando nel palmarès Troy Bayliss. La qualifica del round catalano è decisamente combattuta ed in prima fila troviamo ben tre costruttori diversi, con una Yamaha ed una Honda ad affiancare la Kawasaki campione del mondo.

È Toprak Razgatlioglu a conquistare la seconda posizione in griglia di partenza, a soli 94 millesimi dal detentore della pole. Il turco conferma l’ottimo potenziale della Yamaha sulla pista di Barcellona ed appare rinvigorito dopo i due appuntamenti opachi di Aragon. Completa la prima fila un sorprendente Alvaro Bautista, che ci sta abituando a vedere la Honda nelle posizioni di testa. Grande risultato per la Casa alata, che torna in prima fila dopo il 2018, quando Camier conquistò la terza posizione a Buriram.

Apre la seconda fila Tom Sykes, che con la BMW rappresenta il quarto costruttore diverso nelle prime quattro posizioni. Il britannico paga poco più di due decimi dalla vetta e precede la Yamaha di Michael van der Mark. L’olandese, efficace nelle sessioni di libere, non va oltre il quinto tempo finale. Alle sue spalle troviamo un ottimo Michael Ruben Rinaldi, che scatterà dalla sesta casella al termine di una solida qualifica. L’italiano è il migliore dei piloti Ducati e precede uno Scott Redding visibilmente deluso. Il britannico paga sei decimi dalla vetta e dovrà recuperare per non perdere troppo terreno dal rivale in classifica, che invece partirà dalla vetta.

Ancora non riesce a trovare un ottimo spunto Alex Lowes, settimo con la Kawasaki. L’inglese accusa 640 millesimi di ritardo dal compagno di squadra ed alle sue spalle troviamo Loris Baz, nono. Chiude la top 10 Leon Haslam con l’altra Honda. Arranca anche Chaz Davies, che non riesce ad essere efficace con la gomma da qualifica ed è solamente 11esimo. Attardati anche gli italiani: Federico Caricasulo è 13esimo, mentre Samuele Cavalieri e Lorenzo Zanetti sono 17esimo e 18esimo rispettivamente.

SBK, Barcellona, Libere 3: Rea si conferma al top sul bagnato

Articolo precedente

SBK, Barcellona, Libere 3: Rea si conferma al top sul bagnato

Articolo successivo

SBK, Barcellona, Gara 1: Rea inarrestabile, Ducati sul podio

SBK, Barcellona, Gara 1: Rea inarrestabile, Ducati sul podio
Carica i commenti