SBK, Assen, Superpole: Ducati e Bautista tornano davanti a tutti in una sessione rocambolesca

condividi
commenti
SBK, Assen, Superpole: Ducati e Bautista tornano davanti a tutti in una sessione rocambolesca
Di:
13 apr 2019, 09:49

In una sessione interrotta nel finale dalla bandiera rossa è Bautista a conquistare la Superpole, davanti a Michael van der Mark e Markus Reiterberger. Molto indietro Jonathan Rea, solo ottavo e alle spalle di Chaz Davies, settimo.

Ad Assen tutto lasciava pensare alla fine del dominio Ducati, eppure il verdetto della Superpole è chiaro: ancora una volta è Alvaro Bautista a partire davanti a tutti. In una sessione di qualifica rocambolesca ed interrotta ad un minuto dal termine a causa di un incidente, ad avere la meglio è il pilota Ducati. La prima fila in Olanda è inedita e troviamo Michael van der Mark in seconda posizione, seguito dalla BMW di Markus Reiterberger, apparso in ottima forma ad Assen.

In difficoltà durante tutto il venerdì, il leader del mondiale ha iniziato il sabato in salita, ma nel finale della qualifica è stato assistito dalla fortuna. Nonostante i suoi tempi non fossero all’altezza dei rivali, è riuscito a stampare il miglior crono per primo all’ultimo assalto alla Superpole. Proprio in quel momento un incidente che ha visto coinvolti Toprak Razgatlioglu e Ryuichi Kiyonari ha costretto i commissari ad esporre bandiera rossa.  

Leggi anche:

La sessione è stata così interrotta a poco più di un minuto dal termine, quando tutti i piloti stavano iniziando a stampare tempi decisamente interessanti, alcuni anche più rapidi del pilota Ducati. Ma nessuno è più riuscito ad insidiare l’1’34”740 di Bautista, ultimo a passare sulla linea del traguardo prima della bandiera rossa, che ha messo fine alla qualifica in anticipo. A scattare dalla prima fila ci sarà dunque Michael van der Mark, che sulla pista di casa è sembrato rinvigorito e resta a soli 82 millesimi dal leader. Chiude la prima fila Markus Reiterberger, a conferma del grande potenziale della BMW, che sul giro secco si dimostra piuttosto efficace. Il tedesco accusa infatti solamente 88 millesimi di ritardo dal detentore della pole.

Apre la seconda fila Alex Lowes, più in difficoltà in questo avvio di weekend e quarto alla fine della Superpole. Il britannico della Yamaha paga quasi 2 decimi dalla Panigale V4 R di Bautista. Alle sue spalle troviamo la prima Kawasaki in griglia ma non è quella di Jonathan Rea. Sarà infatti Leon Haslam a scattare dalla quinta casella, anche se il suo distacco dal poleman inizia ad essere già più importante. Il britannico resta infatti a quasi 4 decimi dalla prima posizione. Tom Sykes resta ai margini della seconda fila, con il sesto tempo.

Resta più attardato Chaz Davies, solo settimo alla fine della Superpole, ma comunque davanti a Jonathan Rea. Il Campione del mondo in carica ha pagato più di tutti l’interruzione della sessione e scatterà dall’ottava casella. Il portacolori Kawasaki accusa ben 790 millesimi di ritardo ed è chiamato alla rimonta in Gara 2. Chiude la terza fila l’altra ZX-10RR guidata da Jordi Torres, primo dei piloti indipendenti. Toprak Razgatlioglu è decimo.

Ancora in grande difficoltà Marco Melandri, penultimo, mentre il suo compagno di squadra Sandro Cortese è dodicesimo e protagonista di una caduta ad inizio turno senza conseguenze. Molto indietro anche Eugene Laverty e Michael Ruben Rinaldi, tredicesimo e diciottesimo rispettivamente con la Panigale V4 R.

Risultati Superpole e griglia di partenza

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 10 1'34.740     172.590
2 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 8 1'34.822 0.082 0.082 172.440
3 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 10 1'34.828 0.088 0.006 172.430
4 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 8 1'34.935 0.195 0.107 172.235
5 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 10 1'35.086 0.346 0.151 171.962
6 66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 6 1'35.155 0.415 0.069 171.837
7 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 10 1'35.288 0.548 0.133 171.597
8 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 7 1'35.530 0.790 0.242 171.162
9 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 11 1'35.695 0.955 0.165 170.867
10 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 7 1'35.844 1.104 0.149 170.602
11 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 10 1'35.920 1.180 0.076 170.467
12 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 1 1'36.175 1.435 0.255 170.015
13 50 Ireland Eugene Laverty  Ducati 8 1'36.222 1.482 0.047 169.932
14 80 Spain Hector Barbera  Kawasaki 7 1'36.306 1.566 0.084 169.783
15 52 Alessandro Delbianco  Honda 7 1'36.828 2.088 0.522 168.868
16 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 9 1'36.879 2.139 0.051 168.779
17 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 8 1'37.042 2.302 0.163 168.496
18 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 7 1'37.221 2.481 0.179 168.185

 

Articolo successivo
SBK, Assen, Libere 3: ancora Rea al comando, Ducati sesta con Bautista

Articolo precedente

SBK, Assen, Libere 3: ancora Rea al comando, Ducati sesta con Bautista

Articolo successivo

La neve ferma la Superbike ad Assen! Gara 1 posticipata

La neve ferma la Superbike ad Assen! Gara 1 posticipata
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie