SBK, Assen, Libere 2: Sykes beffa tutti e va in testa. Bautista e la Ducati ancora indietro

condividi
commenti
SBK, Assen, Libere 2: Sykes beffa tutti e va in testa. Bautista e la Ducati ancora indietro
Di:
12 apr 2019, 14:17

La seconda sessione di prove libere del Round di Assen si chiude nel segno di Tom Sykes, che passa al comando nel finale e precede le due Kawasaki di Jonathan Rea e Leon Haslam. Bene Reiterberger, quarto. Ancora attardato Alvaro Bautista, sesto, mentre Chaz Davies è solo nono.

La Superbike è scesa in pista questo pomeriggio per disputare la seconda sessione di prove libere, che ha lasciato con il fiato sospeso fino alla bandiera a scacchi. Nelle fasi finali i piloti si sono dati battaglia sul filo dei millesimi come in una sessione di qualifica e ad ottenere il miglior crono è stato Tom Sykes. Il britannico è stato autore di un giro strepitoso concluso in 1’35”414 ed in sella alla sua BMW ha beffato proprio all’ultimo Jonathan Rea, in testa per quasi tutta la sessione.

La pista di Assen sembra adattarsi bene alla moto tedesca, l’ex campione del mondo si è portato al comando ma il suo compagno di squadra non è molto attardato. Markus Reiterberger infatti ha chiuso il turno con il quarto crono, a soli 28 millesimi dalla vetta. Tra i due piloti BMW sono racchiuse le Kawasaki ufficiali, che sul tracciato olandese sono apparse decisamente più in forma rispetto ai precedenti round. Jonathan Rea, leader della prima sessione, è stato al comando per tutto il turno pomeridiano, salvo poi essere scalzato nel finale dall’ex compagno di box. Il Campione del mondo in carica gli resta però a 3 millesimi. Terzo tempo per Leon Haslam, anche lui molto vicino alla testa della classifica, con soli 13 millesimi di distacco.

Leggi anche:

La prima Yamaha in classifica è oggi quella di Michael van der Mark, che è sembrato galvanizzato dall’appuntamento di casa e ha chiuso con il quinto crono, a 31 millesimi da Sykes. Fa il gambero Alex Lowes, che anche nella seconda sessione è finito a terra, non andando oltre la decima posizione finale a 7 decimi dal leader di giornata.

Chi invece sembra accusare la pista olandese è la Ducati: Alvaro Bautista è rimasto più attardato anche nel secondo turno. Nelle prime fasi di sessione occupava le ultime posizioni, salvo poi recuperare nel finale andando ad agguantare il sesto tempo. Il leader del campionato ha comunque un distacco di 133 millesimi da Sykes e durante il primo pomeriggio ha svolto un lavoro più in ottica gara. Sessione difficile per Chaz Davies, solo nono a poco meno di 4 decimi e protagonista di una scivolata innocua ad inizio turno.

Inizia a risalire la china Toprak Razgatlioglu, che archivia il venerdì con la settima posizione nelle seconde libere, a soli 140 millesimi dalla vetta ed è il primo dei piloti indipendenti. Alle spalle del pilota turco troviamo Sandro Cortese, ottavo con la Yamaha del team GRT. È ancora in estrema difficoltà il suo compagno di squadra Marco Melandri, che non va oltre il quattordicesimo tempo ed accusa un ritardo importante che va oltre il secondo. Anche il connazionale Michael Ruben Rinaldi arranca ed è solo diciassettesimo.

Risultati Prove Libere 2

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 18 1'35.414     171.371
2 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 20 1'35.417 0.003 0.003 171.365
3 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 21 1'35.427 0.013 0.010 171.347
4 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 19 1'35.442 0.028 0.015 171.320
5 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 20 1'35.445 0.031 0.003 171.315
6 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 16 1'35.547 0.133 0.102 171.132
7 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 19 1'35.554 0.140 0.007 171.119
8 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 16 1'35.703 0.289 0.149 170.853
9 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 16 1'35.813 0.399 0.110 170.657
10 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 19 1'36.183 0.769 0.370 170.000
11 50 Ireland Eugene Laverty  Ducati 20 1'36.197 0.783 0.014 169.976
12 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 23 1'36.235 0.821 0.038 169.909
13 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 19 1'36.457 1.043 0.222 169.518
14 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 17 1'36.765 1.351 0.308 168.978
15 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 21 1'37.262 1.848 0.497 168.114
16 80 Spain Hector Barbera  Kawasaki 21 1'37.395 1.981 0.133 167.885
17 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 19 1'37.405 1.991 0.010 167.868
18 52 Alessandro Delbianco  Honda 18 1'37.901 2.487 0.496 167.017

 

 
Articolo successivo
SBK, Assen, Libere 1: si riparte da Rea, Bautista e la Ducati solo quarti

Articolo precedente

SBK, Assen, Libere 1: si riparte da Rea, Bautista e la Ducati solo quarti

Articolo successivo

Fotogallery SBK: ad Assen Bautista e Ducati perdono il comando, la spuntano Rea e Sykes

Fotogallery SBK: ad Assen Bautista e Ducati perdono il comando, la spuntano Rea e Sykes
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie