SBK, Assen: un altro capolavoro di Bautista. Ducati trionfa in Gara 1

condividi
commenti
SBK, Assen: un altro capolavoro di Bautista. Ducati trionfa in Gara 1
Di:
14 apr 2019, 10:05

Lo spagnolo conquista la decima gara consecutiva ed è il primo pilota a salire sul gradino più alto del podio nelle prime dieci manche nella storia della Superbike. Ancora secondo Jonathan Rea, autore di una grande rimonta. Sale sul podio Michael van der Mark. Solo settimo Chaz Davies.

Ad Assen, la pioggia e la neve di ieri hanno lasciato spazio ad un bel sole che ha permesso ai piloti di scendere in pista e disputare Gara 1, rimandata a questa mattina dopo la cancellazione di sabato. La programmazione del weekend cambia, ma non il vincitore: nella prima manche del weekend è ancora una volta la Ducati di Alvaro Bautista a trionfare, con 3 secondi di vantaggio su Jonathan Rea, secondo e autore di una grande rimonta. Festeggia il pubblico olandese, che vede il pilota di casa sul podio, è infatti Michael van der Mark a tagliare il traguardo in terza posizione.

Ducati arrivava nella terra dei tulipani con 250 giri motore in meno sulla sua Panigale V4 R e su una pista più favorevole alla Kawasaki del proprio rivale. Eppure è stato autore di un capolavoro, ha ribaltato la situazione andando a vincere la decima gara consecutiva e diventando il primo pilota della storia della Superbike a vincere le prime dieci gare del mondiale.

Nulla ha potuto Jonathan Rea, che nonostante scattasse dalla decima casella, è stato autore di una splendida rimonta che a poco è servita per fermare il dominio dello spagnolo. Anche in Olanda il Campione del mondo in carica è secondo, seppur con un distacco decisamente ridotto. Chiude il podio Michael van der Mark, galvanizzato dall’appuntamento di casa e protagonista di una gara efficace che lo ha portato in terza posizione. Il pilota Yamaha ha tagliato il traguardo a quasi due secondi da Rea e nelle prime fasi di gara è riuscito anche a resistere agli attacchi del ‘Cannibale’.     

Leggi anche:

L’olandese ha chiuso la gara davanti al compagno di squadra per la prima volta in questa stagione, ma Alex Lowes agguanta la quarta posizione dopo un grande duello con Leon Haslam. I due sono stati protagonisti di una delle lotte più avvincenti di Gara 1, tra sorpassi e controsorpassi hanno regalato spettacolo, ma il pilota Kawasaki si è poi dovuto arrendere al britannico della Yamaha, quarto alla bandiera a scacchi.

Markus Reiterberger ha tagliato il traguardo in sesta posizione, perdendo terreno giro dopo giro. Nelle prime fasi di gara il pilota della BMW ha insidiato Alvaro Bautista. Il leader del mondiale provava la fuga invano, tallonato sempre dal tedesco, che pian piano ha cominciato ad arretrare, fino a concludere Gara 1 con 15 secondi di ritardo dal vincitore.

Alle spalle del tedesco troviamo Chaz Davies, autore di una gara più opaca e apparso più in difficoltà sin da subito. Il gallese della Ducati non è andato oltre la settima posizione, accusando un gap di 17 secondi dal compagno di squadra e trionfatore della prima manche. Davies ha però tagliato il traguardo con un buon margine sugli inseguitori, il primo dei quali Jordi Torres. Lo spagnolo è il miglior pilota indipendente con l’ottavo posto finale. Lo spagnolo è rimasto davanti ad Toprak Razgatlioglu, mentre è Tom Sykes a chiudere la top 10.

Molto in difficoltà le due Yamaha del team GRT, Marco Melandri e Sandro Cortese sono dodicesimo e tredicesimo rispettivamente. Restano alle spalle di Leon Camier, che ad Assen ha fatto la differenza portando la Honda all’undicesimo posto. Hanno sofferto anche le due Ducati di Eugene Laverty, quattordicesimo, e Michael Ruben Rinaldi, addirittura ritirato.

Risultati Gara 1 e ordine d'arrivo

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Punti
1   19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 21 -       25
2   1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 21 3.130 3.130 3.130   20
3   60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 21 4.934 4.934 1.804   16
4   22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 21 10.679 10.679 5.745   13
5   91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 21 10.859 10.859 0.180   11
6   28 Germany Markus Reiterberger  BMW 21 15.105 15.105 4.246   10
7   7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 21 17.001 17.001 1.896   9
8   81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 21 20.227 20.227 3.226   8
9   54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 21 20.276 20.276 0.049   7
10   66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 21 21.748 21.748 1.472   6
11   2 United Kingdom Leon Camier  Honda 21 32.686 32.686 10.938   5
12   33 Italy Marco Melandri  Yamaha 21 38.777 38.777 6.091   4
13   11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 21 43.075 43.075 4.298   3
14   50 Ireland Eugene Laverty  Ducati 21 46.018 46.018 2.943   2
15   23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 21 46.293 46.293 0.275   1
16   80 Spain Hector Barbera  Kawasaki 19 2 laps 2 Laps 2 Laps    
  dnf 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 16 5 laps 5 Laps 3 Laps Retirement  
  dnf 52 Alessandro Delbianco  Honda 10 11 laps 11 Laps 6 Laps Retirement

 

Articolo successivo
SBK, ecco come cambia la domenica di Assen: Gara 1 sostituisce la Superpole Race

Articolo precedente

SBK, ecco come cambia la domenica di Assen: Gara 1 sostituisce la Superpole Race

Articolo successivo

SBK, Assen: Bautista si impone anche in Gara 2, è l’undicesima vittoria Ducati

SBK, Assen: Bautista si impone anche in Gara 2, è l’undicesima vittoria Ducati
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie