SBK: Argentina confermata per il 2021 e rinnova fino al 2023

Il round di El Villicum è stato confermato per quest’anno e ospiterà la Superbike dal 15 al 17 ottobre. WSBK e gli organizzatori inoltre hanno annunciato il rinnovo dell’accordo e il round argentino resterà in calendario fino al 2023.

SBK: Argentina confermata per il 2021 e rinnova fino al 2023

Dopo tanta attesa, finalmente è arrivata la conferma: il round dell’Argentina si farà. Tornato in calendario in maniera provvisoria nel 2021, era stato incerto fino ad oggi, quando WSBK e gli organizzatori dell’evento hanno dato l’ufficialità. La Superbike dunque volerà oltreoceano per disputare il round di El Villicum, che ospiterà l’appuntamento sudamericano dal 15 al 17 ottobre e potrebbe essere il finale di stagione se il round di Mandalika dovesse essere cancellato.

L’Argentina torna così nel calendario del mondiale Superbike dopo un anno di assenza. Nel 2020 infatti il Covid-19 ha impedito alle derivate di serie di recarsi a El Villicum, tracciato che rientra in questa stagione. Non solo: con l’ufficialità della presenza in questa stagione, è stato annunciato il rinnovo dell’accordo. Il tracciato resterà in calendario fino al 2023.

Potrebbe inoltre essere prevista la presenza del pubblico  in occasione dell’appuntamento argentino. Nei prossimi giorni si avranno dei chiarimenti in merito, così come le misure di sicurezza. Saranno resi noti i protocolli da seguire durante il weekend, a causa della pandemia che continua a colpire il paese e l’interno mondo.

Jorge Chica, Segretario dello Sport del Governo di San Juan, esprime la propria soddisfazione: “Assicurare la presenza del mondiale Superbike nella nostra provincia ci permette di portare avanti il progetto sportivo del governo, ma anche di generare un impatto economico e opportunità di lavoro per la gente di San Juan. Avere di nuovo un evento internazionale richiede uno sforzo congiunto e continueremo a lavorare per migliorare i servizi, le strutture e i valori della nostra provincia”.

Gli fa eco Orlando Terranova, CEO del Grupo OSD: “L’estensione dell’accordo per il mondiale Superbike a San Juan riflette il duro lavoro che abbiamo svolto in circostanze difficili. In questo modo, assicuriamo la presenza del WorldSBK nella regione e manteniamo un grande spettacolo sportivo sul più grande palcoscenico del Sud America”.

È infine Gregorio Lavilla, Direttore Esecutivo WSBK, a prendere parola: “Siamo lieti di poter tornare a correre nella provincia di San Juan. C'è una grande passione per le corse e il motociclismo nella zona e dopo aver posticipato l'evento dello scorso anno, abbiamo voluto assicurare la presenza del WorldSBK nella regione per gli anni a venire. Per il campionato, i nostri team, i nostri piloti e anche per i nostri partner, il round argentino è un'opportunità unica che vogliamo consolidare, poiché avere un round in Sud America è fondamentale per la crescita del WorldSBK”.

condividi
commenti
Rea a Barcellona per tornare in vetta nel round di casa Kawasaki

Articolo precedente

Rea a Barcellona per tornare in vetta nel round di casa Kawasaki

Articolo successivo

Ducati: Redding teme le curve lunghe di Barcellona

Ducati: Redding teme le curve lunghe di Barcellona
Carica i commenti