WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
28 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
18 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
Villicum
09 ott
Canceled
G
Misano
06 nov
Canceled

Savadori: “La moto faceva un rumore strano e mi sono fermato”

condividi
commenti
Savadori: “La moto faceva un rumore strano e mi sono fermato”
Di:

Tanti problemi tecnici per il pilota del team Milwaukee che è andato incontro ad un altro weekend negativo. In arrivo nuove parti per cercare di ridare competitività alla RSV4 RF.

Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia, Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia
Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia, Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia

Un dodicesimo posto e un ritiro sono il bottino poco esaltante di Lorenzo Savadori a Donington. Diversi problemi tecnici e in generale una sensazione di una moto che “potrebbe ma non può”, situazione che finisce per penalizzare il pilota italiano che su questa stagione puntava forte per ritagliarsi un ruolo da protagonista. Per il momento Lorenzo non fa polemica, e da bravo “aziendalista” difende il lavoro di Aprilia. Ma è chiaro che la situazione si deve sbloccare, e anche in tempi ragionevolmente brevi.

Difficile pensare a Misano come prosecuzione negativa di Imola e Donington. “Non abbiamo ancora individuato cosa sia successo, ci penseranno a casa – racconta Savadori -. So solo che la moto a iniziato a fare un rumore strano e a quel punto ho preferito ritirarmi per non aggravare la situazione, tanto non c’era più nulla da fare”.

Le modifiche rispetto a gara 1 si sono poi dimostrate azzeccate ma Savadori avrebbe voluto provarle nel warm up ma un altro problema tecnico lo aveva fermato dopo soli due giri. “Sicuramente non è stato lo stesso problema poi avuto in gara. Nel warm up avevamo avuto una perdita d’olio ma tutto era stato sistemato".

"Un vero peccato che sia finita così perché il mio passo non era poi così male. E’ stata comunque una gara particolare, mi hanno toccato alla prima curva e in pratica mi sono ritrovato ultimo. Poi è anche finito in terra un pilota davanti a me e ci ho messo un po’ di tempo a venire fuori dalle retrovie. Anche complici le cadute si poteva portare a casa un buon piazzamento ma il problema me lo ha impedito”.

Tante le problematiche tecniche fanno pensare che l’Aprilia non stia pensando troppo allo sviluppo della RSV4 RF. Lorenzo nega che ci sia questa problematica. “Aprilia ci sta aiutando parecchio ma è difficile migliorare senza provare le cose. Nei weekend di gara è impossibile, i tempi sono strettissimi, quindi è fondamentale per poter migliorare avere dei test dove portare avanti questo lavoro con calma. Mi attendo molto da quello di Misano di questa settimana, sono convinto che faremo un bel passo in avanti”.

Ducati, Davies: “Mi cadevano tutti davanti, che faticaccia il podio”

Articolo precedente

Ducati, Davies: “Mi cadevano tutti davanti, che faticaccia il podio”

Articolo successivo

Van der Mark: “Peccato aver perso il podio ma siamo competitivi”

Van der Mark: “Peccato aver perso il podio ma siamo competitivi”
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Donington Park
Sotto-evento Domenica, post-gara
Location Donington Park
Piloti Lorenzo Savadori
Team Team Milwaukee
Autore Marcello Pollini