Rea, Magny-Cours fondamentale per tornare leader

Jonathan Rea arriva a Magny-Cours a pari punti con Toprak Razgatlioglu, ma punta a scavalcarlo in classifica, approfittando di una pista sulla carta favorevole alla sua Kawasaki. Anche Alex Lowes spera di dare una svolta alla sua stagione con un buon risultato.

Rea, Magny-Cours fondamentale per tornare leader

La pista di Magny-Cours è feudo di Jonathan Rea, qui il britannico ha conquistato tre dei suoi sei titoli mondiali e questo fine settimana cercherà di dare lo strappo nella classifica. Il pilota Kawasaki arriva al round francese a pari punti con Toprak Razgatlioglu. I due sono al comando della generale, ma il campione in carica proverà a ristabilire le gerarchie, complice il fatto che sulla carta questo tracciato si adatta molto bene alla ZX-10RR.

Il team Kawasaki arriva a Magny-Cours pronto per affrontare il weekend, forte di una giornata di test a Portimao svolta la scorsa settimana. In Portogallo, sia Rea sia Alex Lowes hanno raccolto molti dati utili in vista del round francese, in cui puntano a un risultato decisamente buono. L’ottimo lavoro svolto sul tracciato lusitano infonde fiducia a Lowes, che in Francia cercherà di difendere la quarta posizione nella classifica generale e punterà a salire sul podio proprio in virtù della condizioni favorevoli alla sua Kawasaki.

Jonathan Rea torna nella sua zona comfort ed è pronto a scendere in pista: “Dopo le ultime gare su circuiti nuovi per noi, sono davvero entusiasta di arrivare a Magny-Cours. È una pista dove ho moltissimi ricordi speciali, dove siamo stati molte volte in passato, quindi abbiamo un sacco di dati. Per fortuna abbiamo avuto un'intera giornata di tempo davvero bello durante i test di Portimao della scorsa settimana e ci ha concesso di continuare a lavorare sul set-up della nostra Ninja ZX-10RR. Mi sono sentito molto bene lì e le condizioni della moto erano molto buone”.

Leggi anche:

“Il setup della moto per Magny-Cours è molto simile a quello di Portimao – prosegue il campione del mondo in carica – Ha molte frenate forti, ma anche cambi di direzione che si adattano alla nostra moto. Ora, con sei round rimanenti, abbiamo superato la metà di stagione e le prossime gare arriveranno in rapida successione. L'obiettivo è naturalmente quello di vincere e di costruire un po’di slancio positivo nell'ultima parte dell'anno, che sarà molto intenso. Ma sono impaziente, molto motivato e non vedo l'ora di correre in Francia”.

Alex Lowes ha già un obiettivo chiaro, ed è il podio: “Per Magny Cours ho dei bei ricordi dall'anno scorso con la Kawasaki, con i podi in condizioni di pioggia. Spero che questa volta sia asciutto, perché l'anno scorso a Magny Cours non abbiamo fatto nessun giro sull'asciutto, quindi voglio provare la Ninja ZX-10RR sull'asciutto. È una pista dove mi è sempre piaciuto correre e dove sono sempre andato abbastanza bene. L'ho detto nelle ultime gare, ma l'obiettivo è quello di tornare a lottare per il podio. Questo è l'obiettivo per Magny Cours”.

condividi
commenti
Ducati a Magny-Cours per avvicinarsi ancora alla vetta mondiale
Articolo precedente

Ducati a Magny-Cours per avvicinarsi ancora alla vetta mondiale

Articolo successivo

SBK, Magny-Cours, Libere 1: subito Rea su pista umida

SBK, Magny-Cours, Libere 1: subito Rea su pista umida
Carica i commenti