Rea critico sulle nuove regole dei test: “Enorme spreco di soldi”

I team si sono recati a Jerez per i test con molte aspettative, ma non hanno potuto sfruttare le giornate a causa del meteo. Il campione del mondo Superbike Jonathan Rea critica il limite di test introdotto dal regolamento.

Rea critico sulle nuove regole dei test: “Enorme spreco di soldi”

Questa settimana i team ufficiali Superbike Kawasaki, Ducati e Honda, così come alcuni team privati, si sono recati a Jerez de la Frontera per dei test in preparazione della stagione 2021. Ma le condizioni meteo hanno stravolto i piani e la pioggia che si è abbattuta sul circuito andaluso ha costretto i piloti a trascorre entrambe le giornate nei rispettivi box. 

Tuttavia, il regolamento ha introdotto un limite di giorni di test. Per questo motivo i team hanno preferito non scendere in pista in condizioni di bagnato per non sprecare giornate diventate sempre più preziose e salvaguardare i restanti giorni di prove.

Leggi anche:

A questo proposito, il campione del mondo in carica Jonathan Rea ha espresso il proprio disappunto nei confronti di questa nuova regola. Il suo team Kawasaki ha infatti organizzato il test privato: “Il team, i piloti, i dipendenti e i nostri partner tecnici hanno fatto di tutto per essere qui in questo momento strano. È quello che è. Con le nuove regole, possiamo provare solo per dieci giorni dalla fine della scorsa stagione alla fine di quest’anno. È un enorme spreco di soldi. Siamo già qui. Le regole sono l’unico motivo per cui non guidiamo”.

Il nuovo limite di test ha lo scopo di ridurre i costi. Nel caso del test di Jerez, tuttavia, sono state risparmiate solo le spese per pneumatici, carburante e altri materiali di consumo, perché i team erano già sul posto con i loro camion. Kawasaki ha già deciso di riprovare tra una settimana.

I giri su pista bagnata tuttavia non sarebbero stati produttivi, secondo Rea: “La pista non era in perfette condizioni. Ecco perché abbiamo preso la decisione presto in modo che tutti potessero fare le valigie in pace e prendere il volo di ritorno per stare di nuovo con le proprie famiglie”.

condividi
commenti
Ufficiale, Bassani debutta in Superbike con Motocorsa nel 2021

Articolo precedente

Ufficiale, Bassani debutta in Superbike con Motocorsa nel 2021

Articolo successivo

Camier: "Scelta difficile, ma le gare avevano perso un po' senso"

Camier: "Scelta difficile, ma le gare avevano perso un po' senso"
Carica i commenti