Rea: "Dedico la vittoria di oggi a William Dunlop"

condividi
commenti
Rea:
Di: Lorenzo Moro
08 lug 2018, 16:00

Primo al termine di una gara difficilissima, Jonathan Rea ha voluto dedicare la vittoria all'amico recentemente scomparso. Ora finalmente può concedersi una breve pausa in vista della 8 ore di Suzuka che lo aspetta tra 2 settimane.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing

È ora di vacanze estive per i piloti della Superbike: dopo la gara di Misano archiviata oggi infatti il circus va in pausa fino a fine Agosto quando si ripresenterà a Portimao per i test in vista della gara del 14-16 Settembre. Tra tutti i piloti della SBK quello che più di tutti si merita una serena vacanza è il vincitore di oggi (ma anche di ieri. E di due settimane fa. E anche di un mese fa) Jonathan Rea che, con 5 vittorie consecutive, ha messo una grossa ipoteca sul campionato mondiale 2018 avvantaggiandosi di 95 punti sul primo dei rivali, Chaz Davies e la sua Ducati Panigale R.

Tuttavia, se quella di ieri è stata una "tranquilla" cavalcata verso la vittoria, lo stesso non si può dire di oggi. Rea si è presentato in griglia visibilmente nervoso, non gli piace infatti partire dietro, ma una volta scattato il verde ha cercato di rimanere calmo e sfruttando il suo miglior passo ed una buona dose di intelligenza, si è messo a caccia dei suoi avversari. Se alcuni di loro sono stati abbastanza arrendevoli (Sykes su tutti, bevuto in una curva come niente fosse) alcuni altri hanno invece venduto cara la pelle al campione nord-irlandese. Sia i due Ducati, Melandri e Davies, che van der Mark hanno provato di tenersi dietro il campione della Kawasaki. Ad ogni modo ogni tentativo è stato vano: a tre giri dal termine Rea si è sbarazzato di van der Mark ed è andato a prendersi l'ennesima vittoria di forza.

Intervistato al termine della gara, Rea è apparso molto più tranquillo e sereno anche se piuttosto turbato ed intristito per la recente scomparsa del collega e amico William Dunlop, morto ieri durante le prove della Skerries 100 al quale Rea ha voluto dedicare la propria vittoria odierna. Queste le dichiarazioni del fuoriclasse al termine di una faticosa Gara 2 di Misano: "È stata una gara molto molto dura rispetto a ieri. Ieri ho controllato la gara, sono partito e ho imposto il mio ritmo. Oggi invece no; partendo dietro ho dovuto consumare molte energie e le gomme in mezzo al traffico. È stato un duro lavoro arrivare sotto a Michael e, siccome mancavano pochi giri al termine, avevo quasi perso le speranze di riuscire a vincere. È stata dura sorpassarlo perché guidava molto bene e non stava facendo errori poi ad un certo punto ha allargato un pelo l'ultima curva e così sono riuscito ad avvicinarmi quel poco che è bastato per superarlo poi in staccata alla curva 1".

Una giornata quindi piuttosto dura per il carismatico pilota della Kawasaki che è riuscito a mettere nel sacco una ulteriore vittoria nella sua già vasta collezione che potrebbe arricchirsi di una ulteriore soddisfazione già verso la fine di Luglio quando Rea prenderà parte alla 8 ore di Suzuka in sella alla Kawasaki del Team Green.

Prossimo articolo WSBK
Melandri: "Sono fiducioso che presto torneremo alla vittoria”

Previous article

Melandri: "Sono fiducioso che presto torneremo alla vittoria”

Next article

Misano, Gara 2: Rea vince al termine di una difficilissima rimonta su van der Mark e Melandri

Misano, Gara 2: Rea vince al termine di una difficilissima rimonta su van der Mark e Melandri

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Misano
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Ultime notizie