Prove di set up per i piloti Althea in vista dell'appuntamento in Qatar

Jordi Torres e Markus Reiterberger hanno svolto una giornata di test a Jerez in cui hanno provato diverse soluzioni per l'ultima gara della stagione.

Prove di set up per i piloti Althea in vista dell'appuntamento in Qatar
Roman Ramos, Team Goeleven, Jordi Torres, Althea Racing BMW Team
Jordi Torres, Althea BMW Racing Team
Jordi Torres, Althea BMW Racing Team
Markus Reiterberger, Althea Racing
Markus Reiterberger, Althea Racing
Jordi Torres, Althea BMW Racing Team
Jordi Torres, Althea BMW Racing Team
Jordi Torres, Althea BMW Racing Team

Si è concluso solo pochi giorni fa il penultimo round del Mondiale Superbike 2016 sul circuito spagnolo di Jerez, ma ieri l’Althea BMW Racing Team era di nuovo in pista per partecipare ai test ufficiali con i suoi piloti Jordi Torres and Markus Reiterberger.

Dopo un weekend SBK piuttosto difficile, la squadra italiana ha sfruttato le buone condizioni meteo per lavorare sul assetto delle BMW S 1000 RR dei due piloti ufficiali che, nel corso della giornata, hanno completato 64 giri con Torres e 72 con Reiterberger. Il programma di lavoro si è focalizzato soprattutto sull’anteriore della moto, dove i due piloti hanno provato vari componenti, oltre che sullo sviluppo di alcuni aspetti elettronici.

A fine giornata, il team si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto. Adesso la squadra rientra in Italia per una settimana, prima di tornare in pista per l’ultimo round del campionato Mondiale Superbike, da svolgersi dal 28 al 30 ottobre sul circuito internazionale di Losail in Qatar.

Jordi Torres: "Abbiamo avuto l’opportunità di confrontare quello che funziona bene sulla moto e quello che funziona meno bene, per capire meglio quello che è successo in questo weekend di gare, visto che l’anteriore della moto ha continuato a peggiorare per qualche motivo, una cosa che è successa solo qui a Jerez. L’idea è sempre di raccogliere più informazioni e sensazioni possibili ed oggi abbiamo cercato di fare così. Abbiamo provato alcuni elementi nuovi, e come al solito alcuni hanno funzionato bene, alcuni no, ma tutto sommato, mi sento meglio e più positivo. E’ stata sicuramente una giornata utile".

Markus Reiterberger: "Nei test è andata meglio rispetto al weekend appena passato. Avevo due moto a disposizione, con setting diversi, abbiamo quindi provato e comparato le moto, lavorando per cercare le migliori soluzioni. Abbiamo testato tre nuove gomme posteriori portate dalla Pirelli, dei nuovi componenti Ohlins ed anche alcuni aggiornamenti elettronici. Una volta che il tutto verrà messo assieme, penso che riusciremo a migliorare la nostra moto. Non succederà da un giorno all’altro ovviamente, ma credo che, guardando avanti ai test invernali ed alla prossima stagione, potremo trovare una buona direzione da intraprendere".

condividi
commenti
Ducati ha provato componenti 2017 della Panigale nei test di Jerez
Articolo precedente

Ducati ha provato componenti 2017 della Panigale nei test di Jerez

Articolo successivo

Kawasaki: Sykes ha svolto test su componenti della Ninja 2017

Kawasaki: Sykes ha svolto test su componenti della Ninja 2017
Carica i commenti